Lunedì, 23 Novembre 2020

Coronavirus, Cura Italia e bonus: "Dalla prossima settimana via alle richieste"

Il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, ha reso noto che dalla prossima settimana sarà possibile accedere alle agevolazioni contenute nel decreto Cura Italia. Il bonus babysitter sarà fino ad esaurimento risorse

Foto di repertorio

Da quando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto Cura Italia, tutti i lavoratori si sono chiesti quando e come avrebbero potuto accedere alle agevolazioni contenute nel primo pacchetto di misure decise dal Governo per arginare le conseguenze economiche dell'emergenza coronavirus. Il presidente dell'Inps, Pasquale Tridico, ha spiegato a Rai1 che ''dalla prossima settimana saranno aperte le procedure per accedere ai 5 bonus: partite Iva, autonomi, lavoratori agricoli, del turismo e dello spettacolo".

Coronavirus, bonus Cura Italia: la procedura online

Il presidente dell'Istituto di Previdenza ha anche spiegato che, per accedere ai bonus, ''verrà attivata sul sito dell'Istituto una procedura semplificata con un Pin semplificato", cogliendo poi l'occasione per smentire ancora una volta l'ipotesi click day e la polemica sulle pensioni: ''L'Inps ha tutta la liquidità necessaria per far fronte a tutte queste istanze e questo non pregiudica il pagamento delle pensioni".

''Abbiamo i soldi per pagarle fino al momento in cui è stato sospeso il pagamento dei contributi – ha aggiunto Tridico - Quindi fino a maggio non c'è problema di liquidità anche perché possiamo accedere ad un 'tesoretto' che è il Fondo di Tesoreria dello Stato. Dopo di che immagino che in aprile ci sarà un altro decreto che dovrà anche dire cosa succederà alla sospensione dei contributi''. 

Coronavirus e Cura Italia, bonus babysitter fino ad esaurimento risorse

Piccola novità riguardante il bonus babysitter. L'Inps, in una circolare applicativa, ha spiegato che per  le domande varrà l'ordine cronologico della presentazione. Una volta esaurite le risorse, non verranno accettate più domande, che rimarranno in sospeso fino ad ulteriori stanziamenti. 

Il bonus è di 600 euro, può essere chiesto in alternativa al congedo parentale dai genitori lavoratori di figli fino a 12 anni e sale a 1.000 euro per il personale sanitario, per le forze dell'ordine e per il personale impiegato per le esigenze connesse all'emergenza epidemiologica da Covid-19. Con successivo messaggio dell'Istituto - si legge - "sarà resa nota la tempistica di rilascio della procedura per l'acquisizione delle domande di bonus da parte dei cittadini e per il tramite degli intermediari abilitati. L'Inps precisa che le domande arrivate dopo il superamento dei limiti di spesa saranno messe in stand by e potranno essere accolte solo nel caso di stanziamento di ulteriori risorse''. Per maggiori informazioni è possibile consultare la guida dell'Inps disponibile al seguente link.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Cura Italia e bonus: "Dalla prossima settimana via alle richieste"

Today è in caricamento