Lunedì, 12 Aprile 2021
Milano

Coronavirus,  continua la protesta dei ristoratori: ''Falliamo noi, fallite voi'''

I ristoratori sono scesi in piazza insieme ai tassisti davanti alla Stazione Centrale di Milano: ''Abbiamo paura di aprire. Bisogna fare i conti con la realtà''

La protesta dei ristoratori a Milano

Prosegue senza sosta la protesta dei ristoratori di Milano che, nella manifestazione di sabato 16 maggio, sono stati affiancati anche dai tassisti. Le due categorie sono scese in piazza Duca d'Aosta, davanti alla Stazione Centrale. "Falliamo noi, fallite voi" è questo lo slogan dei manifestanti che hanno applaudito e ringraziato ironicamente le scelte fatte fino ad ora dal governo.

"Finalmente il Comune ha approvato un provvedimento utile che però dovrà essere corretto – commenta l’organizzatore dell’iniziativa e ristoratore Alfredo Zini, che nelle scorse settimane aveva organizzato la protesta all'Arco della Pace -. Bisogna far fronte con la realtà: in città ci sono marciapiedi stretti. L’amministrazione dovrebbe dialogare con i condomìni per dare la possibilità di usufruire anche dei cortili interni in determinate ore".

"Abbiamo paura solo ad aprire – racconta Zini – si devono rivedere tutte le regole del gioco. Le riduzioni delle accise e delle tasse non possono valere solo per due mesi. Per una buona ripartenza ci dev’essere anche un’ottima comunicazione da parte delle istituzioni, le persone sono terrorizzate in questi giorni e temono ad uscire di casa".

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus,  continua la protesta dei ristoratori: ''Falliamo noi, fallite voi'''

Today è in caricamento