rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
ECONOMIA

Naspi, sussidio disoccupazione: ecco come averlo anche se si lavora

Ci sono delle condizioni chiare, ma è possibile: basta essere un lavoratore autonomo o subordinato con un reddito inferiore a quello non imponibile di 8mila euro

Ora è possibile: si può lavorare senza perdere il sussidio di disoccupazione Naspi. Se si è disoccupati ma si fanno lavori di tipo autonomo o subordinato con un reddito inferiore a quello non imponibile di 8mila euro. In quel caso il sussidio ti spetta.

Ad annunciare la novità è Palazzo Chigi, che in una nota al termine del Consiglio dei ministri ha spiegato: “Lo stato di disoccupazione è compatibile con lo svolgimento di rapporti di lavoro, autonomo o subordinato, dai quali il lavoratore ricava redditi di ammontare esiguo, tali da non superare la misura del reddito c.d. non imponibile”. 

Il Naspi è il nuovo sussidio introdotto con il Jobs Act ed erogato dall’Inps, l’ente di previdenza sociale italiano. Il sussidio viene erogato a quanti perdono il lavoro, dura 2 anni e può essere richiesto anche dai lavoratori stagionali nei settori del turismo e degli stabilimenti balneari. La domanda di disoccupazione deve essere presentata entro 68 giorni dalla data in cui si è perso il lavoro e deve essere presentata esclusivamente per via telematica attraverso il sito dell’Inps. Per fare richiesta di disoccupazione occorre essere in possesso del Pin dispositivo: chi non ne fosse in possesso potrà rivolgersi ai patronati per inoltrare la domanda. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Naspi, sussidio disoccupazione: ecco come averlo anche se si lavora

Today è in caricamento