rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
ECONOMIA

Sfila la crisi: chiusi 3mila negozi di abbigliamento

La crisi colpisce il settore della moda. Secondo Confesercenti, saldi e offerte non sono bastati a risollevarne le sorti

ROMA - Nei primi due mesi del 2014, quasi una chiusura su quattro nel commercio riguarda un negozio di abbigliamento. E' drammatico il tracollo della moda: in totale hanno chiuso oltre 3mila negozi.

La fotografia è scattata dalla Confesercenti. "Saldi e offerte non sono bastati a risollevare la crisi della distribuzione moda in Italia, e il bilancio di natalità-mortalità delle imprese ha visto nei primi due mesi del 2014 - secondo le rilevazioni dell'Osservatorio Confesercenti - 3.065 chiusure, a fronte di sole 723 nuove aperture. Il saldo è negativo di 2.342 unità". In totale, "il comparto ha registrato una flessione del numero di imprese attive dell'1,4% su dicembre e del 2,3% sul primo bimestre del 2013".

L'emorragia ha colpito tutte le regioni italiane, anche se con qualche differenza territoriale. In Lombardia si rileva il maggior numero di chiusure nel bimestre (277), ma sull'anno il calo proporzionalmente maggiore è stato registrato in Sardegna, dove le imprese registrate sono diminuite del 3,5% rispetto a febbraio 2013.

Guarda il servizio

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sfila la crisi: chiusi 3mila negozi di abbigliamento

Today è in caricamento