Domenica, 9 Maggio 2021

Investire in cultura conviene: per ogni euro speso ne 'tornano' 2,5

A sostenerlo uno studio realizzato da Rsm-Makno per Impresa Cultura Italia-Confcommercio: ecco perché cultura e spettacolo possono creare ricchezza sul territorio

Persone in coda agli Uffizi di Firenze (FOTO ANSA)

E' in aumento l'interesse per le imprese negli investimenti che riguardano il mercato della cultura: un settore che, se sfruttato nel modo giusto, potrebbe dare una spinta all'economia italiana.

Seconod una indagine condotta da Rsm-Makno per Impresa Cultura Italia-Confcommercio, investire nella cultura e nello spettacolo stimola l'economia e crea ricchezza nel territorio. Inoltre, ogni euro speso nella gestione di un evento culturale, genera effetti economici positivi per oltre due euro e mezzo.

investimenti-cultura1-2

Investire in cultura: il documento integrale

In questo quadro, per oltre il 70% delle imprese, il sostegno a progetti ed eventi culturali è strategico; il contributo economico è la principale forma di supporto alla cultura scelto dalle imprese (per il 47%), ma rilevante è anche la fornitura di servizi (21%).

investimenti-cultura3-2

Dall'indagine, diffusa al convegno 'Più cultura, più crescita' organizzato da Confcommercio e Impresa Cultura Italia-Confcommercio, in collaborazione con Umbria Jazz, emerge anche che il ritorno di immagine (19%), la consuetudine (17%), la strategia di marketing (13%) sono le motivazioni principali che spingono le imprese all'investimento in cultura. I maggiori benefici si riflettono, in particolare, sulla reputazione aziendale (33%), sul brand (29%) e in chiave commerciale (27%); oltre un terzo delle imprese equipara gli investimenti in cultura alla pubblicità.

investimenti-cultura2-2

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investire in cultura conviene: per ogni euro speso ne 'tornano' 2,5

Today è in caricamento