rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
LAVORO

Lavoro, record di occupati secondo l'Istat: sono 23 milioni, mai così tanti dal 2008

Si tratta del dato migliore dall'inizio della crisi. Ma cresce anche la disoccupazione a causa del crollo degli inattivi. Renzi: "Il Jobs Act ha funzionato bene, sarebbe bello lo riconoscessero anche i nostri avversari"

Negli ultimi due mesi il numero di occupati ha superato il livello di 23 milioni di unità. Si tratta del dato migliore dal 2008, prima dell’inizio della lunga crisi. Secondo l'Istat nel solo mese di luglio gli occupati sono cresciuti dello 0,3% rispetto a giugno (+59 mila), "confermando la persistenza della fase di espansione occupazionale". 

Soddisfatto il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, che con un tweet ha commentato: "A luglio superati i 23 milioni di occupati. Un altro passo nella giusta direzione". 

Su base annua, secondo le stime preliminari dell’Istituto, si conferma la tendenza all’aumento del numero di occupati (+1,3%, +294 mila). La crescita interessa uomini e donne e riguarda i lavoratori dipendenti (+378 mila, di cui +286 mila a termine e +92 mila permanenti), mentre calano gli indipendenti (-84 mila). A crescere sono gli occupati ultracinquantenni (+371 mila) e i 15-24enni (+47 mila), a fronte di un calo nelle classi di età centrali (-124 mila).

Alcoa, la manifestazione degli operai a Roma | FOTO TMNEWS INFOPHOTO

 

Sul fronte della disoccupazione, il tasso sale all’11,3% (+0,2 punti percentuali). Dopo il calo di giugno, la stima delle persone in cerca di occupazione a luglio cresce del 2,1% (+61 mila). L’aumento della disoccupazione è attribuibile esclusivamente alla componente femminile e interessa tutte le classi di età, mentre si registra una stabilità tra gli uomini. Per i giovani il tasso di disoccupazione cresce al 35,5% (+0,3 punti). L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 9,5% (cioè poco meno di un giovane su 10 è disoccupato). La stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni a luglio è in forte calo (-0,9%, -115 mila), "confermando la tendenza in atto da metà 2013", ha spiegato l’Istituto.

Istat, Renzi: un milione di posti di lavoro grazie al Jobs act

"Dati Istat: +918mila posti lavoro da feb 2014 (inizio #millegiorni) a oggi. Il milione di posti di lavoro lo fa il #JobAct, adesso #avanti": è il testo del commento con il quale il segretario del Pd ha commentato su Twitter la diffusione dell'ultima rilevazione dell'istituto di statistica sul mercato del lavoro.

La disoccupazione? Per gli italiani è colpa della burocrazia

"I dati Istat usciti oggi - ha scritto Renzi in modo meno sintetico sulla sua pagina Facebook - saranno commentati dai politici nel modo più diverso. Ma i numeri sono semplici e chiari e sui numeri non si discute. Gli italiani che lavorano sono più di 23milioni, risultato che non toccavamo dal 2008, inizio della crisi. Ma il dato più interessante è che da febbraio 2014, inizio dei #MilleGiorni, a oggi sono stati creati 918mila posti di lavoro, di cui 565mila a tempo indeterminato (61%)".

"Un milione di posti di lavoro è obiettivo possibile"

Per l'ex presidente del Consiglio "questo significa che il milione di posti di lavoro è a portata di mano. Solo che per creare un milione di posti di lavoro è stato necessario il JobsAct, non uno slogan in campagna elettorale. Il JobsAct ha funzionato bene: come sarebbe bello se questo fosse riconosciuto anche da chi ci ha insultato in questi anni. Come sarebbe civile la politica se oggi ci fosse il riconoscimento anche dai nostri avversari. Forse non accadrà. Ma noi andiamo avanti, adesso avanti".

Mattarella: segnali di ripresa? Dati confortanti, speriamo

Anche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, vede segnali di ripresa. Rispondendo alle domande dei cronisti sui dati positivi dell'economia in occasione della sua visita all'esposizione internazionale d'arte di Venezia, Mattarella ha spiegato che "l'Italia è articolata, composita" e i dati "da tanti versanti sono tutti confortanti, speriamo".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, record di occupati secondo l'Istat: sono 23 milioni, mai così tanti dal 2008

Today è in caricamento