rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Economia

L'economia italiana non cresce più: "Da Renzi e Padoan solo bugie"

Dati pesanti dallʼIstat, secondo cui la caduta produttiva dellʼindustria e il brutto momento della domanda interna condizionano gravemente il nostro Paese. L'opposizione attacca il governo

ROMA - L'economia è ferma, dice l'Istat ,e l'opposizione parte all'attacco del governo Renzi.

Nella sua nota mensile sull'andamento dell'economia italiana, l'Istat ha certificato che l'economia italiana ha interrotto la sua fase di crescita. Dopo la crescita registrata nei trimestri precedenti, nel secondo trimestre 2016 il prodotto interno lordo ha subìto una battuta d'arresto, segnando una variazione nulla su base congiunturale.

La variazione rispetto al secondo trimestre 2015 è stata pari allo 0,8%, in calo rispetto all'1% registrato nel primo trimestre. L'indicatore anticipatore dell'economia rimane negativo a luglio, suggerendo per i prossimi mesi un "proseguimento della fase di debolezza dell'economia italiana". Dall'inizio dell'anno, sempre secondo l'Istat, l'indicatore della fiducia dei consumatori ha perso circa 9 punti, mentre per quanto riguarda l'inflazione, lo scenario per i prossimi mesi "non lascia ipotizzare recuperi significativi della dinamica dei prezzi".

Di fronte a questi dati l'opposizione è partita subito all'attacco. Il presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta, ha dichiarato: "Nuovi dati Istat sullo stato di salute del nostro Paese. Il quadro è disastroso. Va male il Pil, va male l'occupazione, vanno male i consumi, va male l'inflazione. E sarà così anche per i prossimi mesi: la notizia grave di oggi è che l'Istat non vede la luce in fondo al tunnel. Renzi e Padoan hanno detto bugie agli italiani, ci hanno imbrogliati e non hanno l'umiltà di fare mea culpa neanche davanti all'evidenza". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'economia italiana non cresce più: "Da Renzi e Padoan solo bugie"

Today è in caricamento