Giovedì, 3 Dicembre 2020

Smart working nel pubblico e nel privato: cosa dice la bozza del Dpcm 25 ottobre sul lavoro agile

Ci sono solo due rimandi e sono entrambi interlocutori. Si chiede però di incentivare ferie e congedi retribuiti e siano assunti protocolli di sicurezza stringenti

E lo smart working? Quando è stato varato il Dpcm 18 ottobre la montagna partorì il topolino, nel senso che dopo aver paventato il 75% di lavoro agile per i lavoratori pubblici il governo si accontentò all'epoca di raccomandare le forme di lavoro agile ai datori di lavoro privati e a chiedere a quelli pubblici di incentivarlo. Nella bozza del Dpcm 25 ottobre ci sono solo due rimandi al lavoro agile e sono entrambi interlocutori. 

Smart working nel pubblico e nel privato: cosa dice la bozza del Dpcm 25 ottobre sul lavoro agile

Il primo riferimento è a pagina 7 della bozza, dove in ordine alle attività professionali si raccomanda che: 

  • esse siano attuate anche mediante modalità di lavoro agile, ove possano essere svolte al proprio domicilio o in modalità a distanza;
  • siano incentivate le ferie e i congedi retribuiti per i dipendenti nonché gli altri strumenti previsti dalla contrattazione collettiva;
  • siano assunti protocolli di sicurezza anti-contagio e, fermo restando l’obbligo di utilizzare dispositivi di protezione delle vie respiratorie laddove non sia possibile rispettare la distanza interpersonale di almeno un metro come principale misura di contenimento;
  • siano incentivate le operazioni di sanificazione dei luoghi di lavoro, anche utilizzando a tal fine forme di ammortizzatori sociali;

lavoro agile smart working dpcm 25 ottobre-2

Il secondo riferimento riguarda invece direttamente i travet: "nelle pubbliche amministrazioni di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, è incentivato il lavoro agile con le modalità stabilite da uno o più decreti del Ministro della pubblica amministrazione, garantendo almeno la percentuale di cui all’articolo 263, comma 1, del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34". E poi si aggiunge che "le pubbliche amministrazione dispongono una differenziazione dell’orario di ingresso del personale, fatto salvo il personale sanitario e socio sanitario, nonché quello impegnato in attività connessa all’emergenza o in servizi pubblici essenziali. È raccomandata la differenziazione dell’orario di ingresso del personale anche da parte dei datori di lavoro privati". 

lavoro agile smart working dpcm 25 ottobre 1-2

Il Dpcm 25 ottobre chiude l'Italia alle 18 ma...

Intanto con il decreto ministeriale del 19 ottobre 2020 è stata disposta la disciplina del lavoro agile (smart working), nel perimetro delle amministrazioni pubbliche. Il citato decreto ministeriale prevede la possibilità per ciascun dirigente responsabile di un ufficio o di un servizio di adottare, nei confronti dei dipendenti nonché, di norma, nei confronti dei lavoratori 'fragili', ogni soluzione per lo svolgimento di attività in modalità agile anche attraverso la destinazione a diversa mansione ricompresa nella medesima categoria o area di inquadramento, come definite dai contratti collettivi vigenti. E proprio ieri il presidente della Regione Lazio ha inviato una missiva a ministr, sindaci e presidenti degli enti pubblici per chiederne di più.  Nella lettera viene specificato che a causa dell'andamento del contagio + necessario mantenere una costante attenzione a tutte le misure indispensabili per contrastarlo, sia sul piano dei comportamenti individuali, rispettando le soluzioni di distanziamento, igiene e protezione personale, sia sul piano delle scelte organizzative nei luoghi di lavoro. In particolare viene posta attenzione sul tessuto lavorativo della Regione Lazio dove occorre potenziare la programmazione delle forme di lavoro flessibile che impattano sia sulla riduzione dei contatti negli ambienti di lavoro, sia sul carico del trasporto pubblico verso la capitale e al suo interno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Smart working nel pubblico e nel privato: cosa dice la bozza del Dpcm 25 ottobre sul lavoro agile

Today è in caricamento