Venerdì, 23 Luglio 2021
Economia Italia

Rivoluzione eBay, il colosso delle aste online scarica PayPal e si affida ad Adyen

Arriva al capolinea il sodalizio tra eBay e PayPal che non sarà più la soluzione privilegiata dei pagamenti sul sito di aste online. La concorrenza con Adyen fa crollare PayPal al Nasdaq. Per eBay invece il nuovo accordo porterà benefici per oltre 2 miliardi di dollari

eBay dice addio PayPal: arriva Adyen

eBay scarica PayPal: sarà Adyen il metodo principale per i pagamenti in ecommerce sul colosso delle aste online. La rivoluzione inizierà negli Stati Uniti a partire dal terzo trimestre 2018, poi proseguirà negli altri paesi a partire dal 2019 e ci si aspetta che dal 2021 Adyen diventi il sistema di riferimento per la maggioranza delle transazioni.

Un sodalizio, quello tra eBay e PayPal che arriva al capolinea dopo che nel 2015 si era consumato un divorzio che aveva consentito a PayPal di quotarsi in Borsa. In quelli che erano gli albori dell'epoca di internet eBay aveva acquistato PayPal nel 2002.

Che cos’è Adyen

Adyen è un fornitore di servizi di pagamento: la società elabora pagamenti per conto di terze parti come fornitori di prodotti o servizi. Il primo grande cliente globale fu Groupon nel 2009. Nel 2013 ha gestito 14 miliardi di dollari di transazioni, saliti a 50 miliardi nel 2015.

Quando si acquista qualcosa da un negozio online, Adyen elabora il pagamento senza bisogno che l'utente salti da un sito all’altro.

Che cos'è Paypal

Paypal è un portafoglio elettronico, che permette di fare acquisti online in piena sicurezza sui siti che supportano il sistema creato nel 1998 da Peter Thiel e Max Levchin e acquistato da eBay nel 2002. Dal luglio 2015 PayPal è quotato in Borsa sul listino NASDAQ dopo lo scorporo da eBay.

Paypal consente di non inserire le informazioni bancarie ogni volta sul sito internet da cui si sta acquistando un bene o un servizio. Una volta scelto paypal come metodo di pagamento, si viene automaticamente reindirizzati al sito PayPal per finalizzare la transazione.

La concorrenza con Adyen fa crollare PayPal al Nasdaq

Fermo restando il fatto che Adyen si occuperà esclusivamente dell'elaborazione dei pagamenti, mentre i dettagli dei pagamenti, degli addebiti e delle spedizioni saranno a cura di eBay, la notizia della scelta di eBay di metterla in concorrenza con la rivale Adyen ha causato un duro contraccolpo per PayPal che ha perso quasi il 9% in borsa. Nell'ultimo trimestre del 2017 PayPal ha registrato ricavi per 3,74 miliardi di dollari e utili per azione a 55 centesimi. PayPal non sparirà però del tutto: fino al luglio 2023 rimarrà infatti come opzione facoltativa.

Perché eBay ha scelto Adyen

La partnership con Adyen viene delineata come vantaggiosa per i clienti e per la stessa Ebay: nel dettaglio Adyen consentirà a eBay di gestire i pagamenti con carta di credito o debito con tariffe e commissioni inferiori per i clienti e per lo stesso colosso, che incasserà direttamente le spettanze di gestione. Secondo alcune stime la mossa porterà benefici notevoli a eBay nell’ordine dei 2 miliardi di dollari.

"Adyen, una realtà leader nei pagamenti globali, diventerà il nostro partner primario. PayPal diventerà un'opzione al checkout per i nostri utenti", spiega eBay. Adyen, sebbene sia poco conosciuta, può già vantare clienti di eccellenza come ad esempio Uber, Spotify, EasyJet, Etsy e Netflix.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rivoluzione eBay, il colosso delle aste online scarica PayPal e si affida ad Adyen

Today è in caricamento