Mercoledì, 25 Novembre 2020
ECONOMIA

Troppi vandali, la società di bike sharing cinese saluta l'Italia (e l'Europa)

Bici vandalizzate, rubate, a volte parcheggiate in spazi privati e trasformate di fatto in proprietà privata. L'annuncio di Gobee Bike: "I danni alla nostra flotta hanno raggiunto limiti che non possiamo più contenere"

Le bici di Gobee bike

Atti vandalici a non finire. E allora meglio andarsene: il servizio di bike sharing a flusso libero firmato da Gobee.bike saluta l'Italia e l'Europa. La società cinese ha annunciato lo stop al servizio: accadrà da oggi, ma da settimane ormai le bici sono introvabili. 

Troppi vandali nel vecchio continente secondo la società di bike sharing. E  in questi mesi l'Italia non ha fatto certamente eccezione. Il servizio di Gobee.bike era arrivato nel nostro Paese a novembre. Sono bastati pochi mesi a convincere i cinesi che non era opportuno continuare. Il motivo? Bici vandalizzate, rubate, a volte parcheggiate in spazi privati e trasformate di fatto in proprietà privata.

Nei giorni scorsi migliaia di utenti sono stati raggiunti da un avviso. "Il successo che questo servizio ha avuto non ha fatto altro che confermare la nostra visione di mobilità sostenibile e innovazione. Dopo un caloroso benvenuto, abbiamo da subito compreso che la nostra passione era condivisa dalla maggior parte di voi". Alla premessa segue il racconto degli ostacoli. "Abbiamo dovuto affrontare una serie di ostacoli, imparando dai nostri errori, dando ascolto ai vostri consigli e investendo il massimo per provare che il bike sharing è una soluzione di mobilità ecologica e sostenibile per le città".

Gobee bike saluta l’Europa: "Troppi vandali"

Quindi il vero motivo: "Purtroppo, tra tutte queste sfide, una in particolare ha rappresentato un problema che non potevamo superare: nelle ultime settimane i danni alla nostra flotta hanno raggiunto limiti che non possiamo più contenere con le nostre forze e con le nostre risorse. Con tristezza annunciamo ufficialmente alla nostra comunità di utenti la fine del servizio di Gobee.bike in Italia".

Il messaggio della società cinese

Nel messaggio si entra anche nel dettaglio: "È stata una decisione molto difficile, deludente e frustrante per tutto lo staff di Gobee.bike, che ha lavorato sin dall’inizio con passione per far sì che questo progetto fosse realizzabile. Durante i mesi di dicembre e gennaio, le nostre biciclette sono diventate il bersaglio di sistematici atti di vandalismo, trasformandosi così in oggetti da distruggere per puro divertimento. Mediamente, il 60% della nostra flotta europea ha subito danneggiamenti, vandalismi o è stato oggetto di fenomeni di privatizzazione. Per questi motivi non c’è stata nessun’altra opzione se non procedere al termine del servizio a livello nazionale e continentale. Una decisione sofferta dal punto di vista morale, umano e finanziario".

Gobee bike, il video della presentazione

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi vandali, la società di bike sharing cinese saluta l'Italia (e l'Europa)

Today è in caricamento