rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Economia Torino

Embraco, fine del calvario: salvi sito e 417 lavoratori

E' stato siglato l'accordo con la Whirlpool per la cessione del ramo d'azienda alla Ventures Production. Serviranno 24 mesi per la riorganizzazione aziendale

Embraco, finalmente c'è il lieto fine: sono salvi tutti i 417 lavoratori. Oggi, martedì 26 giugno, è stato firmato il verbale che sancisce di fatto la conclusione del percorso che vedrà il passaggio alla Ventures Production di tutti gli addetti dell'azienda di Riva di Chieri che entro il 15 luglio, saranno assorbiti tramite articolo 47 (cessione di ramo d'azienda, ndr) dalla società israelo-cinese per produrre sistemi per la depurazione delle acque e robot per la pulizia a secco dei pannelli solari.

L'azienda, fa sapere il sindacato, richiederà 24 mesi di cassa integrazione straordinaria per riorganizzazione aziendale, che sarà utilizzata secondo le esigenze anche formative del percorso di ricollocazione. Nella prima fase i rientri saranno circa 90, saliranno a 280 entro aprile 2019, 330 entro settembre dello stesso anno, 370 entro l'inizio del 2020, per raggiungere la piena ricollocazione entro luglio 2020. Azienda e sindacati hanno inoltre raggiunto un'intesa sul contributo che Embraco verserà ai lavoratori come compensazione 'una tantum' per il periodo luglio-dicembre 2018 durante il quale partiranno gli ammortizzatori sociali.

Torino, il corteo dei lavoratori Embraco (FOTO ANSA)

''Siamo soddisfatti del risultato ottenuto e fiduciosi sul buon esito dell'operazione, anche in virtù delle garanzie sulle solidità della società fornite dal Mise - commentano Dario Basso, segretario della Uilm di Torino, e Vito Benevento, responsabile Embraco per la Uilm - abbiamo stabilito un monitoraggio continuo sull'evoluzione dell'iniziativa e soprattutto abbiamo ottenuto che i lavoratori non perderanno né salario né diritti''.''È stata una trattativa complicata e piena di ostacoli, che però ha tracciato una linea in difesa del lavoro in Italia. Basta delocalizzazioni incontrollate'', concludono.

Stesse condizioni contrattuali

I lavoratori saranno assorbiti mantenendo le stesse condizioni contrattuali e salariali mentre ai lavoratori che, al momento del passaggio, decideranno di firmare il verbale di conciliazione Embraco corrisponderà il tfr maturato in azienda fino al dicembre 2016 più un bonus economico. ''Finalmente si chiude in modo positivo una vertenza durata mesi che ha vissuto punte drammatiche - commentano Lino La Mendola, della segretaria provinciale Fiom e Ugo Bolognesi, responsabile di Embraco per la Fiom - è un successo ottenuto grazie all'impegno dei lavoratori che non hanno mai smesso di lottare per salvare il proprio posto di lavoro: adesso si tratterà di monitorare attentamente l'avanzamento del piano industriale''

Salvini: "Felice per i lavoratori"

"Sono felice per i 417 lavoratori dell'Embraco! Con loro ho vissuto fin dal primo momento la crisi e mi sono battuto per una soluzione. A loro e alle loro famiglie oggi finalmente posso fare gli auguri!". Questo il commento del vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Embraco, fine del calvario: salvi sito e 417 lavoratori

Today è in caricamento