rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Economia

Paesino ti amo, ma ti lascio: continua l'esodo dai borghi, persi 74mila abitanti

Secondo un dossier pubblicato dall'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani), nonostante il tenore di vita sia migliore nei piccoli centri, la 'fuga' verso le grandi città continua inarrestabile

Nei piccoli Comuni si vive meglio, un luogo comune assecondato anche dai dati ufficiali.

Eppure sembra non subire frenate il processo di allontanamento dai piccoli centri verso le grandi aree urbane.

Un esodo che piano piano sta svuotando i borghi italiani: in sei anni i 5.544 borghi presenti in Italia hanno perso oltre 74mila abitanti.

E’ uno dei dati che emerge dalla ricerca che l’Anci presenta oggi, venerdì 13 luglio, in occasione della XVIII Assemblea annuale dei piccoli Comuni che si svolge a Viverone. 

Schermata 2018-07-13 alle 16.43.08-2

Il dossier snocciola diversi dati a partire dal numero di abitanti che abitano i piccoli comuni, pari a 9,9 milioni di persone, circa il 16,4% della popolazione totale. 

Schermata 2018-07-13 alle 16.47.11-2

Nei borghi - evidenzia il documento - ci si sente più protetti: solo il 5,1% della popolazione considera la sicurezza un problema contro il 15,9% di chi vive in aree urbane con oltre 50 mila abitanti. C'è più fiducia nei vicini di casa (78,2% contro il 66,1% delle città) e gli abitanti sono più propensi all' associazionismo (14% rispetto al 10%).

Schermata 2018-07-13 alle 16.47.25-2

Le case sono mediamente più voluminose e chi ci vive ha più spazio a disposizione (92 metri quadrati per abitante contro i 53 delle grandi città). Abitare costa meno: per acquistare un immobile servono in media 119 mila euro contro i 270 mila delle aree urbane.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paesino ti amo, ma ti lascio: continua l'esodo dai borghi, persi 74mila abitanti

Today è in caricamento