Sabato, 27 Febbraio 2021

Detrazioni Irpef: occhio alle modalità di pagamento

Obbligo di tracciabilità dei pagamenti per poter detrarre i costi più importanti sostenuti dalle famiglie

Per i contribuenti italiani tartassati dal fisco una delle agevolazioni più importanti è senza dubbio costituita dalle detrazioni Irpef, ovvero quel meccanismo che consente di ridurre l'Imposta sul reddito dovuta in relazione ad alcune spese di particolare rilevanza sociale, individuate dall'articolo 15 del Testo Unico dell'Imposta sul Reddito (TUIR) e dalle altre leggi in materia.

Da quest'anno, però, per poter accedere all'agevolazione è richiesta la tracciabilità delle spese sostenute, con la sola esclusione di quelle per l'acquisto di medicinali e dispositivi medici (per cui fa fede lo scontrino parlante della farmacia) e di prestazioni sanitarie da strutture pubbliche e/o strutture private accreditate al SSN.

Significa che per poter essere ammessi alla detrazione, i pagamenti devono obbligatoriamente avvenire mediante bonifico, assegno (bancario o circolare), carte di credito o prepagate, bancomat oppure - come ha spiegato pochi giorni fa l'Agenzia delle Entrate - via smartphone mediante apposita app ma, in questo caso, il contribuente dovrà conservare - ed esibire in caso di controllo - il documento fiscale che attesta la spesa sostenuta e l'estratto del conto corrente cui l'applicazione è collegata, facendo attenzione a che siano riportate tutte le informazioni del destinatario del pagamento.

Per poter continuare a essere detraibili ai fini Irpef, dunque, dovranno essere pagate solo con mezzi tracciabili le spese per l'asilo nido o la palestra dei piccoli di casa come anche quelle per le visite specialistiche da parte di liberi professionisti (dentisti, endocrinologi etc.) o per i certificati di sana e robusta costituzione a fini sportivi, i contributi per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico che non hanno iniziato a lavorare, le spese di istruzione e così via. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detrazioni Irpef: occhio alle modalità di pagamento

Today è in caricamento