Giovedì, 4 Marzo 2021

Fattura elettronica, cos'è e come funziona

La guida dell'Agenzia delle Entrate

Foto Agenzia delle Entrate

Come funziona la fattura elettronica? Come molti lettori sapranno dal 1° gennaio 2019, tutte le fatture emesse, a seguito di cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuate tra soggetti residenti o stabiliti in Italia, potranno essere solo fatture elettroniche. Niente panico però: l’Agenzia delle Entrate ha pubblicato una guida che spiega in maniera semplice come funziona il nuovo meccanismo per comprovare gli scambi tra privati.

La fattura elettronica - si legge nella guida delle Entrate - si differenzia da una fattura cartacea, in generale, solo per due aspetti:

1) va necessariamente redatta utilizzando un pc, un tablet o uno smartphone.

2) deve essere trasmessa elettronicamente al cliente tramite il c.d. Sistema di Interscambio (SdI).

Il Sistema di Interscambio svolge un po’ le veci del postino tradizionale e "verifica se la fattura contiene almeno i dati obbligatori ai fini fiscali" nonché l’indirizzo telematico (codice destinatario o indirizzo PEC), "al quale il cliente desidera che venga recapitata la fattura".

In caso di esito positivo dei controlli precedenti, il Sistema di Interscambio consegna in modo sicuro la fattura al destinatario comunicando, con una "ricevuta di recapito", a chi ha trasmesso la fattura la data e l’ora di consegna del documento.

Per compilare una fattura elettronica è necessario disporre di:

• un PC oppure di un tablet o uno smartphone

• un programma (software) che consenta la compilazione del file della fattura nel formato XML previsto dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018.

L’Agenzia delle Entrate mette a disposizione gratuitamente 3 tipi di programmi per predisporre le fatture elettroniche:

• una procedura web, utilizzabile accedendo al portale "Fatture e Corrispettivi" del sito internet dell’Agenzia (per l’uso di tale procedura occorre disporre di una connessione in rete) • un software scaricabile su PC (tale procedura può essere utilizzata anche senza essere connessi in rete)

• un’App per tablet e smartphone, denominata Fatturae, scaricabile dagli store Android o Apple (per l’uso di tale procedura occorre disporre di una connessione in rete).

Continua a leggere sul sito dell'Agenzia delle Entrate

Fonte: Agenzia delle Entrate →
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fattura elettronica, cos'è e come funziona

Today è in caricamento