Lunedì, 27 Settembre 2021
Economia Italia

Fattura a 28 giorni solo per gas e luce: per telefonia e tv bollette mensili per decreto

La fatturazione delle bollette tornerà mensile per le telecomunicazioni ma non per gas e luce "perché sono a consumo e non c'è un'incidenza mensile". Lo stabilisce un emendamento del senatore Pd Silvio Lai, relatore del decreto legge fiscale. Via libera anche al rimborso forfettario di 50 euro

Fatture 28 giorni una telenovela infinita che arriva in Senato dove è in discussione il cosidetto decreto legge "fiscale". E proprio tra le pieghe del testo si dovrebbe trovare la soluzione che portarà allo stop alle bollette a 28 giorni, almeno per la fornitura di servizi di telecomunicazione. E' stato infatti approvato in commissione bilancio l'emendamento sulla fatturazione mensile presentato dal relatore Silvio Lai (Pd).

"La fatturazione delle bollette tornerà mensile ma non per gas e luce "perché sono a consumo e non c'è un'incidenza mensile". E' lo stesso relatore al dl fiscale, Silvio Lai (Pd), a spiegare l'emendamento depositato in commissione a Palazzo Madama. 

Via libera anche al rimborso forfettario di 50 euro che dovrà essere pagato dalle società che non si adeguano entro 4 mesi ai loro clienti. Previsto il raddoppio delle sanzioni previste dal Codice delle comunicazioni ad un minimo di 240.000 euro fino ad un massimo di 5 milioni di euro. 

La norma contiene un meccanismo di "indennizzo forfettario pari a euro 50 a favore di ciascun utente interessato dalla illegittima fatturazione maggiorato di 1 euro per ogni giorno successivo alla scadenza del termine assegnato dall'Autorità per adeguarsi in caso di violazione della fatturazione mensile.

"Gli operatori del settore, imprese telefoniche, tv e servizi di comunicazione elettronica - spiega Lai - dovranno adeguarsi alle nuove disposizioni entro il termine di 120 giorni dall'entrata in vigore della legge di conversione del decreto".

L'esclusione di altre tipologie d'impresa, quali le aziende fornitrici di gas ed energia, è dovuta alla logica constatazione che tale costi sono vincolati ai consumi e non all'arco temporale. Era importante che si ponesse fine a una vicenda che sta molto a cuore ai cittadini. I fornitori di servizi dovranno inoltre garantire informazioni chiare e trasparenti sulle diverse offerte e l'Autorità del settore, con la sua vigilanza, assicurerà che gli utenti possano fare scelte informate. In termini di trasparenza, poi abbiamo voluto fare un passo in più stabilendo che le aziende di servizi debbano dichiarare se la fibra ottica arriva al domicilio o solo alla centrale"

Fattura a 28 giorni, cosa cambia

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fattura a 28 giorni solo per gas e luce: per telefonia e tv bollette mensili per decreto

Today è in caricamento