Giovedì, 5 Agosto 2021
Economia Stati Uniti d'America

Fca sbanda in Borsa: "In arrivo una nuova causa dagli Usa"

Secondo Detroit News il ministero di Giustizia americano è pronto a fare causa al gruppo italo-americano per la violazione delle normative sulle emissioni per i veicoli diesel

Forte ribasso per il titolo Fiat Chrysler Automobiles a Piazza Affari sospeso in mattinanta per eccesso di ribasso. Ad alimentare le vendite le notizie che provengono dagli Stati Uniti: secondo quanto ha riportato il Detroit News il ministero di Giustizia americano è pronto a fare causa al gruppo italo-americano se falliranno i negoziati sulle accuse di violazione delle normative sulle emissioni per i veicoli diesel.

La causa potrebbe scattare già questa settimana se non si arriverà a un'intesa sul contenzioso in corso e il rischio, per la casa automobilistica guidata da Sergio Marchionne, è di pesanti sanzioni che, secondo l'Environmental Protection Agency (Epa), potrebbero ammontare fino a 4,6 miliardi di dollari.

Gli Usa a gennaio hanno accusato Fca di aver utilizzato software nei sistemi computerizzati per sviare i controlli sulle emissioni in circa 104mila auto e suv (i software sarebbero stati installati su versioni diesel di Jeep Grand Cherokee e Dodge Ram Truck).

Omologazioni FCA, l'Europa apre una procedura di infrazione contro l'Italia

Il governo italiano ha due mesi di tempo per rispondere alla Commissione europea. Fca ha già sostituito il software sotto accusa nel mese di febbraio. Inoltre, in passato, la Commissione europea ha aperto procedure analoghe contro altri Paesi, come la Germania. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fca sbanda in Borsa: "In arrivo una nuova causa dagli Usa"

Today è in caricamento