Giovedì, 25 Febbraio 2021

Fca, Altavilla si dimette: era uno dei candidati alla successione di Marchionne

La voce circolava da ore a Torino, poi la conferma tramite una nota stampa: "Lascerà il Gruppo per perseguire altri interessi professionali". Ora si apre un grosso punto interrogativo sul futuro dell'area Europea di Fca

Il responsabile del brand Fca in Emea, Alfredo Altavilla, durante la celebrazione dei 60 anni della Fiat 500 presso lo stabilimento di Mirafiori,Torino, 4 luglio 2017. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

Rivoluzione in Fca dopo l'uscita forzata e traumatica di Sergio Marchionne. Si è infatti dimesso Alfredo Altavilla, responsabile dell'area Emea per Fca. La voce circolava da ore a Torino e nel pomeriggio è arrivata la conferma ufficiale dell'addio attraverso una nota stampa. Con Altavilla esce scena uno dei principali candidati che erano stati indicati per la possibile successione a Sergio Marchionne, di cui è stato uno dei collaboratori più vicini. 

Non si conoscono ancora le motivazioni che stanno alla base della decisione del manager pugliese di 54 anni, entrato in Fiat nell'ormai lontano 1990. Certo è che si tratta di una uscita abbastanza clamorosa, considerato il peso che aveva il dirigente (considerato una sorta di "ministro degli Esteri" del gruppo) all'interno della società. 

"Fiat Chrysler Automobiles annuncia che Alfredo Altavilla lascerà il Gruppo per perseguire altri interessi professionali" si legge nel comunicato. 

"L’azienda, nel ringraziarlo per il contributo prestato, gli formula i migliori auguri per il proseguimento della sua carriera. FCA annuncia, inoltre, i seguenti cambiamenti, con effetto immediato. L’Amministratore Delegato, Mike Manley, assume ad interim la carica di Chief Operating Officer della region EMEA. Alfredo Altavilla lavorerà con Mike Manley fino alla fine di agosto per assicurare il proprio supporto durante la transizione".

Le dimissioni di Altavilla arrivano solo 24 ore dopo la nomina dell'inglese Mike Manley, capo del brand Jeep, a nuovo amministratore delegato di Fca. Ora si apre la questione sulla sua successione, ma sopratutto si apre un grosso punto interrogativo sul futuro dell'ala europea del gruppo, di cui Altavilla era a capo. Per ora sarà lo stesso Manley a raccogliere l'eredità di Altavilla nell'area Emea, dopo aver raccolto quella di Marchionne. 

Fca peggiora a Piazza Affari dopo la notizia delle dimissioni di Altavilla. Le azioni perdono il 3,3% a 15,874 euro.

"Marchionne per me era come un figlio, tradito dalla passione per le sigarette"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fca, Altavilla si dimette: era uno dei candidati alla successione di Marchionne

Today è in caricamento