rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
L'inchiesta

Vittorio Manzini e Alberto Dal Zilio (ex Bluevacanze) investono in hotel di lusso: 144 milioni sul piatto

Siam, Società Incremento Alberghiero Milano, mira a riqualificare e aprire un hotel di lusso il Palazzo dei Portici Meridionali di piazza Duomo, in centro a Milano. Ecco chi gestisce e da dove arrivano i capitali della società a cui il Comune di Milano ha assegnato il bando da 4 milioni l'anno per 36 anni

La conquista del Palazzo dei portici meridionali di piazza Duomo (il "salotto" di Milano) da parte di Siam (Società Incremento Alberghiero Milano) - Invest Hospitality è notizia di pochi giorni fa. Il gruppo che s'è aggiudicato il complesso monumentale messo a bando dal comune lo scorso gennaio è un campione dell’ospitalità milanese, ma di quella business come la si definisce normalmente. 

Per ottenerlo, Invest Hospitality ha messo sul piatto oltre 145 milioni di euro attraverso il suo braccio operativo Siam per i 36 anni di concessione messi all’asta da Palazzo Marino (4 milioni e 55 mila euro l'anno), ai quali dovrà aggiungere i capitali per ristrutturare gli 8mila metri quadrati del palazzo che ha ospitato la libreria Mondadori fino a qualche tempo fa oltre che uffici comunali.

L'hotel di Manzini e Dal Zilio

Al primo livello, come si è detto, troviamo la Siam. Una piccola società che gestisce tra gli altri il Just hotel di Milano, un 4 stelle a pochi passi dalla stazione centrale. Nel 2022 - ultimo bilancio pubblicato - ha fatturato 4 milioni di euro riportando utili netti per 1,1 milioni. Una gestione redditizia, ma dai numeri sicuramente non capienti per affrontare l’investimento di lusso nel Duomo. Siam è posseduta al 100% da Invest hospitality, la capogruppo di questo piccolo impero dell’ospitalità che a Milano ha 17 strutture tra hotel già in attività e in sviluppo o ristrutturazione. Con utili netti 2022 per 10 milioni di euro, partecipazioni in aziende controllate valutate 51 milioni di euro e un patrimonio netto di 57 milioni di euro, la Invest Hospitality è la società che tira le fila di una ventina di aziende, ognuna delle quali gestisce un singolo albergo o attività collaterale. Una holding che fa anche da polmone finanziario per le controllate cui fornisce la liquidità utile a svolgere la loro attività o i loro investimenti.

Invest Hospitality è amministrata dal presidente Vittorio Manzini e da Alberto Dal Zilio, vecchie conoscenze del settore turistico italiano che una dozzina di anni fa si sono riciclati nello sviluppo alberghiero con profitto, visti i risultati. I due sono, infatti, i fondatori della catena di agenzie viaggi Bluvacanze insieme a Mario Manzini. Nome diventato celebre nei primi anni del 2000 grazie a una crescita impetuosa della rete grazie anche all’apporto di capitali dei fondi di investimento tra i quali Investitori Associati. Qualche tensione finanziaria ha poi portato i fondatori definitivamente fuori dalla società che ora è di proprietà della conglomerata Msc della famiglia italo-svizzera Aponte.

Continua a leggere su Dossier Milano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento