Mercoledì, 17 Luglio 2024
Il caso

Il segreto di Lorenzo Ruzza: "Così con gli orologi fatturo 40 milioni l'anno"

In migliaia hanno preso parte al "Ruzza watch day" a Milano, Dossier ha incontrato l'orologiaio e influencer che nel 2024 potrebbe toccare addirittura i 40 milioni di euro di giro d’affari grazie al mercato del "secondo polso"

Il mercato secondario degli orologi di lusso - i Rolex, Patek Philippe, Cartier - non è più quello di qualche anno fa. Ma a Milano c'è chi sembra non accorgersene e veleggia bene anche con il vento contrario. È Lorenzo Ruzza, probabilmente il più famoso venditore di orologi di lusso d’Italia. O meglio, rivenditore, perché il suo business è quello. Non ha rapporti commerciali con i produttori di orologi, ma sta in quello che si chiama il mercato del "secondo polso", la seconda mano delle lancette che proprio nel 2021 valeva 20 miliardi di euro a livello mondiale secondo le stime della società di consulenza Deloitte.

Ruzza si è ritagliato un fatturato di quasi 30 milioni di euro nel 2023. Un altro anno d’oro per lui, dato che nel 2022 i ricavi della sua società si erano fermati a 23 milioni e nel 2021 avevano toccato i 18 milioni. Mentre il mercato si raffredda i suoi valori si riscaldano.

"Ti faccio vedere i saldi del gestionale della mia contabilità" 

Lorenzo Ruzza, imprenditore

Continua a leggere su Dossier Milanotoday
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Today è in caricamento