rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Automobili

Tavares (Stellantis) guadagna 23,5 mln di stipendio, "mille volte un operaio di Mirafiori"

Sì dell'assembla al maxi emolumento da 23 milioni per il manager portoghese Carlos Tavares, ma il 30% degli azionisti presenti ha votato contro

Benedetta la "mobilità tecnologica sostenibile", che è valsa al manager portoghese Carlos Tavares un bonus di 10 milioni di euro il quale, sommato ai 13,5 milioni di retribuzione, ha portato l’incasso 2023 dell’amministratore delegato del gruppo Stellantis all’imponente cifra di 23,5 milioni di euro.

Il 30% dei soci vota contro

Approvato dall’assemblea dei soci della casa automobilistica italo-francese ma non all’unanimità. I voti contrari sono stati il 30%, una percentuale decisamente elevata ma non sufficiente a bocciare la retribuzione, che nel complesso è stata superiore del 55% rispetto a quella del 2022. Ma l’azienda, come si diceva, ha inteso premiare il suo sforzo nella transizione del gruppo verso la sostenibilità, qualsiasi cosa essa voglia dire in concreto per un gruppo automobilistico alle prese con la trasformazione elettrica del mercato che procede tra alti e bassi e che non sarà assolutamente lineare.

Se nel 2022 a contestare la retribuzione di Tavares da 14,5 milioni di euro era stato il presidente francese Emmanuel Macron, quest’anno le lamentele sono arrivate dai sindacati italiani, che si sono sentiti presi in giro per l’altissimo compenso proprio mentre allo stabilimento di Mirafiori riparte l’ennesima cassa integrazione. "Lo stipendio annuale di Carlos Tavares vale il salario di mille lavoratori di Mirafiori. È sempre più urgente l'incontro a Palazzo Chigi con la premier Meloni e Tavares", ha detto Samuele Lodi, segretario nazionale della Fiom-Cgil. Al centro c’è sempre la "questione italiana" di Stellantis, ovvero quanto e cosa produrre nel nostro Paese.

L’impegno della società che vede la Exor degli Agnelli-Elkann come primo azionista singolo è per tornare a una produzione di un milione di autovetture l’anno "in breve tempo" secondo le indicazioni del ministro Adolfo Urso, a capo del ministero delle Imprese e del made in Italy. Una cifra che, francamente, sembra complicata da raggiungere in questo momento. E che tiene, però, bloccato il governo dal permettere ad altre case automobilistiche di insediarsi in Italia sotto la minaccia dello stesso Tavares di disimpegnare poi Stellantis dai suoi impegni nel nostro paese.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavares (Stellantis) guadagna 23,5 mln di stipendio, "mille volte un operaio di Mirafiori"

Today è in caricamento