rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Le indicazioni

Multe e tasse non pagate, la rottamazione delle cartelle è online: la guida

C'è tempo fino al 30 aprile 2023. Tutta la procedura avviene per via telematica. Chi può aderire e chi no e come inoltrare la domanda

Come avviene il pagamento con la rottamazione quater

Con la rottamazione quater è prevista la possibilità di pagare l’importo dovuto in due modi.

Si può pagare:

  • in un’unica soluzione, entro il 31 luglio 2023;
  • oppure, in un numero massimo di 18 rate (5 anni) consecutive, di cui le prime due con scadenza il 31 luglio e il 30 novembre 2023. Le restanti 16 rate, ripartite nei successivi 4 anni, andranno saldate il 28 febbraio, il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre di ciascun anno a decorrere dal 2024. La prima e la seconda rata saranno pari al 10% delle somme complessivamente dovute a titolo di definizione agevolata, le restanti rate invece saranno di pari importo. Il pagamento rateizzato prevede l’applicazione degli interessi al tasso del 2 per cento annuo, a decorrere dal 1° agosto 2023.

In caso di omesso ovvero insufficiente o tardivo versamento, superiore a cinque giorni, dell’unica rata ovvero di una di quelle in cui è stato dilazionato il pagamento, la definizione agevolata risulta inefficace e i versamenti effettuati sono considerati a titolo di acconto sulle somme dovute.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe e tasse non pagate, la rottamazione delle cartelle è online: la guida

Today è in caricamento