rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Le misure sul tavolo

La flat tax sarà nella legge di bilancio: chi pagherà di meno nel 2023

Per partite Iva e professionisti il limite sarà fissato verosimilmente a 85 o 90mila euro (i dettagli sono ancora da definire). Nessuna certezza invece sulla "flat tax incrementale" per i dipendenti. Sul taglio del cuneo fiscale il governo valuterà in base alle risorse a disposizione

Il governo Meloni si prepara a varare la flat tax. L'aliquota agevolata al 15% dovrebbe diventare realtà a partire dal 1° gennaio 2023 per partite Iva e professionisti con ricavi superiori a 65mila euro. Il tetto massimo però è ancora da definire. In campagna elettorale i leader del centrodestra avevano promesso l'estensione dell'imposta sostituiva al 15% anche ai redditi imponibili compresi tra 65mila e 100mila euro, ma a quanto pare per esigenze di bilancio la soglia potrebbe essere rivista al ribasso (si parla di 85mila o 90mila euro).

Già oggi chi è sotto alla soglia dei 65mila euro e aderisce al regime forfettario paga solo il 15% di tasse, ma con la prossima legge di bilancio questo limite è destinato a cadere: anche quei lavoratori autonomi che hanno redditi piuttosto consistenti potranno beneficiare, dal prossimo anno, di una cospicua riduzione della pressione fiscale.

Quale sarà il tetto massimo di reddito?

Per quanto riguarda il tetto massimo il vicepremier e ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini ha detto che il governo sta studiando due opzioni "a 85 e 100mila euro", mentre il sottosegretario all'Economia Federico Freni ha fatto sapere che la soglia limite oltre la quale si dovrà passare al regime ordinario potrebbe essere fissata a 85/90 mila euro. "Dipenderà anche da alcune variabili macroeconomiche", ha detto ai microfoni di 24 Mattino su Radio 24, "ma certamente in legge di bilancio troveremo il passaggio da 65 mila ad almeno a 85 mila euro". 

La flat tax incrementale per i dipendenti

Non è chiaro invece se nella legge di bilancio ci sarà anche la così detta flat tax incrementale, ovvero l'aliquota agevolata sull'incremento di reddito rispetto alle annualità precedenti che spetterebbe ai lavoratori dipendenti. La misura, caldeggiata soprattutto da Fdi, prevede il pagamento di un'imposta fissa, ma solo per la parte di reddito guadagnata in più rispetto all'anno precedente. In questo caso la flat tax del 15 per cento si pagherebbe dunque solo sul reddito "aggiuntivo" (se c'è). Per chi non ha subito variazioni significative di reddito non cambierebbe nulla. Il provvedimento avrebbe un costo limitato per le casse pubbliche, ma non è detto che sarà presente nella manovra. E del resto diversi esponenti dell'esecutivo hanno fatto capire che la prorità è quella di introdurre in tempi brevi la flat tax destinata alle partite Iva. 

Le altre misure attese con la manovra

Ai microfoni di RTL 102.5, il vicepremier Salvini ha fatto il punto sulle misure che potrebbero essere approvate con la prossima legge finanziaria. Entro dieci giorni, ha promesso, "ci sarà l'avvio di tutti i grandi progetti economici su cui la Lega e il centrodestra si sono impegnati: lo stop alla legge Fornero e l'avvio di quota 41, l'innalzamento del tetto della flat tax che oggi è a 65mila euro per partite Iva e liberi professionisti". Poi "la pace fiscale, con la rottamazione di milioni di cartelle esattoriali e la revisione del reddito di cittadinanza, non toccandolo, come promesso, ma lavorandoci per limitare abusi, truffe e sprechi. E soprattutto non può più essere a vita". 

Il reddito di cittadinanza cancellato dopo un solo rifiuto del lavoro

E il taglio del cuneo fiscale per imprese e lavoratori dipendenti? Il sottosegretario Freni ha detto che il governo sta valutando il da farsi: "Il taglio del cuneo si può fare in tanti modi - ha spiegato -, non c'è un solo modo per fare il taglio del cuneo, si sta valutando con una premessa, che l'obiettivo principale di tutto è il fabbisogno energetico. Quindi una volta colmato il fabbisogno energetico, con quello che resterà valuteremo cosa fare e come fare. Certamente - ha messo in chiaro - il taglio del cuneo è una delle priorità". 

Leggi tutte le altre notizie sull'home page di Today

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La flat tax sarà nella legge di bilancio: chi pagherà di meno nel 2023

Today è in caricamento