Martedì, 27 Ottobre 2020
Economia

Flat tax, cos'è e come funziona la proposta del centrodestra

"La flat tax farà aumentare le entrate dello Stato", dice Silvio Berlusconi. E' davvero così? Vantaggi e svantaggi del modello di tassazione con aliquota unica rilanciato dal programma elettorale della coalizione di centrodestra

Elezioni Politiche 2018, via alla Par Condicio: cos'è e come funziona

Ma vediamo, al di là degli effetti macroeconomici indotti, quale sarebbe il primo impatto della proposta sulle entrate tributarie. Complessivamente secondo i dati del Mef i contribuenti Irpef sono 40,7 milioni con un reddito complessivo di 832,9 miliardi di euro (20.690 euro procapite in media). Il reddito imponibile complessivo è di 790,1 miliardi e, dopo detrazioni per 66 miliardi, l’imposta netta si attesta a 155,1 miliardi. Con il sistema proposto da Salvini a fronte di un reddito complessivo di 832,9 miliardi l’imponibile sarebbe di 712 miliardi di euro (dopo la deduzione di 3mila euro a pesona) e l’imposta netta complessiva scenderebbe a 106,8 miliardi di euro. Verrebbe a mancare quindi un gettito Irpef di 48,3 miliardi di euro. Ipotizzando che tutto il risparmio fiscale finisca in consumi, lo Stato incasserebbe circa 10 miliardi di euro di Iva in più ed il fabbisogno fiscale scenderebbe, appunto, a circa 38 miliardi.

Scorporando la proposta della Lega Nord per i diversi tipi di contribuenti Irpef emerge che i più avvantaggiati dalla flat tax al 15% sarebbero i 655mila lavoratori autonomi con partita Iva che oggi pagano in media un’aliquota Irpef del 30% mentre cambierebbe poco per i 13,8 milioni di pensionati che oggi pagano in media il 17,4%. Sensibile la riduzione per i 20,01 milioni di lavoratori dipendenti che pagano un’aliquota Irpef media del 19,1% e per gli 1,5 milioni di imprenditori che oggi versano in media il 21,5%. In termini assoluti la proposta di Salvini comporta la riduzione più forte per i dipendenti (-27,5 mld di Irpef) seguiti da pensionati (-11,25 miliardi), autonomi con partite Iva (-3,99 miliardi) e imprenditori (-1,43 miliardi). Per le altre categorie (circa 4 milioni di contribuenti che denunciano redditi Irpef solo da affitti, rendite ed altre voci) la riduzione complessiva è di circa 4 miliardi.

Elezioni politiche 2018: tutte le liste, i candidati e i programmi

I dubbi sulla costituzionalità della flat tax

E' doveroso sottolineare che sulla possibile introduzione in Italia di un modello di tassazione con aliquota unica potrebbe esistere una pregiudiziale di carattere costituzionale. La nostra Carta (articolo 53) stabilisce infatti che ogni cittadino dovrebbe contribuire al pagamento delle imposte in maniera progressiva e proporzionale al proprio reddito. La flat tax eliminerebbe il criterio della progressività, assicurato oggi dal meccanismo dell'Irpef.

Berlusconi illustra le caratteristiche della flat tax

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Flat tax, cos'è e come funziona la proposta del centrodestra
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...