Lunedì, 14 Giugno 2021
Economia

Flat tax "libera": perché potrebbe essere facoltativa e non obbligatoria

Salvini: "Ho fatto una richiesta, che il regime di flat tax possa essere una scelta, non un obbligo, e che quindi ciascuno possa fare due conti e decidere se gli conviene". Eventuali novità saranno contenute nella Legge di Bilancio 2020: ma quanti dubbi sulle coperture

Flat tax, nulla di deciso ma la strada sembra chiara. "Ho fatto una richiesta: che il regime di flat tax possa essere una scelta, come quota 100, non un obbligo, e che quindi ciascuno possa fare due conti e decidere se gli conviene il nuovo regime forfettario, che tende ad assorbire deduzioni e detrazioni, o rimanere al vecchio. Lo preciso: non stiamo ragionando di cancellare gli 80 euro". Lo dice in un'intervista al 'Sole 24 Ore' il vicepremier Matteo Salvini che sulle coperture anticipa: "Ci saranno alcuni tagli di spesa".

Flat tax, Salvini: "Due o tre schemi per le famiglie"

Sulla flat tax - ammette - "non possiamo fare tutto per tutti subito e stiamo ragionando su due o tre schemi per le famiglie. È un pacchetto da una decina di miliardi a cui associare altri interventi pro imprese, come parte del taglio del cuneo, buoni pasto, estensione del regime forfettario, cancellazione di alcune dichiarazioni pleonastiche". "Stiamo lavorando alla pace fiscale 2 da estendere alle imprese e alle società. E pensiamo anche all'edilizia: un ''piano casa'' per agevolazioni e ristrutturazioni" conclude Salvini.

Flat tax, penalizzante per i redditi più bassi?

Secondo i calcoli dell'ufficio studi Uil 'introduzione di una flat tax al 15% per redditi familiari fino a 55.000 euro, genererebbe un effetto negativo sui redditi fino a 26.600 euro lordi all'anno: di fatto sarebbe fortemente penalizzante per i redditi più bassi. Ricordiamo qui che il termine Flat Tax, che letteralmente significa “tassa piatta”, non è altro che un sistema fiscale utilizzato per tassare con un'aliquota fissa del 15% le imposte sul reddito familiare. Eventuali novità saranno contenute nella Legge di Bilancio 2020:  la flat tax si basa su un sistema di deduzione che varia in funzione del reddito e della composizione della famiglia.

Pochi dubbi che dall'anno prossimo - se il governo Conte non affronterà nuove e oggi come oggi imprevedibili crisi - una qualche forma di flat tax ci sarà. La Lega non sembra disposta a fare sconti su questo tema, nonostante i timori sulle coperture, che finora  nessuno ha mai diradato.  ''Il Governo è già impegnato per dare seguito alle indicazioni del parlamento, volte a riformare la tassazione sulle persone fisiche ed evitare l'aumento delle imposte indirette, individuando misure alternative nel rispetto di riduzione disavanzo''. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, intervenendo al question time a Montecitorio, ieri confermava la volontà dell'esecutivo di introdurre la flat tax e non aumentare l'Iva. Ma dove saranno trovate le risorse? Come Salvini, anche Conte sostiene che "saranno trovate attraverso la revisione della spesa pubblica, la tax expenditure, le maggiori entrate fiscali previste e i risparmi derivanti da quota 100 e il reddito di cittadinanza". 

flat-tax-infografica-ansa-2

Tutti i dubbi sulle coperture per la flat tax

L'attuale imposta sul reddito fa sì che su oltre 40 milioni di contribuenti 13 milioni non paghino nulla. I 5 milioni con reddito sotto i 15mila euro versano meno del 4% del totale. Il 57,5% del gettito è assicurato dai 20 milioni di cittadini con imponibile tra i 15 e i 50mila euro. Circa il 40% dai due milioni di italiani che guadagnano oltre 50mila euro. Esiste una forte progressività. 

Per garantire lo stesso gettito dell’attuale Irpef una Flat tax su base familiare e con una fascia di esenzione di 10 mila euro dovrebbe avere un’aliquota del 35% (molto più alta del 15-20% del programma di governo). I conti non tornano per adesso. L’ipotesi più recente è quindi quella di una Flat tax familiare al 15% fino a 50 mila euro, che avrebbe un costo più contenuto (comunque altissimo, sui 15 miliardi). Ma non sarebbe affatto piatta, perché superata quella soglia di reddito resterebbero le attuali aliquote Irpef.

Sono e saranno ridotti in ogni caso gli spazi di bilancio nella prossima maovra: secondo gli esperti, in base alle informazioni reperibili ora, in autunno potrebbero essere disponibili per il pacchetto fiscale, nella migliore delle ipotesi, non più di 4-5 miliardi all'interno di una manovra da 30-35 miliardi, oltre 23 dei quali già ipotecati dalla sterilizzazione delle clausole Iva. La flat tax per ora resta solo sulla carta.

Flat tax: senza detrazioni e 80 euro avrà un impatto negativo sui redditi bassi

Fisco tasse flat tax ANSA-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Flat tax "libera": perché potrebbe essere facoltativa e non obbligatoria

Today è in caricamento