Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

In Italia arriva la Gigafactory (e promette 10mila posti di lavoro)

Una risposta alla crescente domanda di batterie in Europa. Un investimento complessivo di circa 4 miliardi di euro per il progetto "Italvolt"

Italvolt realizzerà la prima Gigafactory in Italia, destinata a diventare al contempo la più grande in Europa e la dodicesima al mondo per dimensione, con 300.000 mq previsti e una capacità iniziale di 45 GWh, che potrà raggiungere i 70 GWh. Lo comunica la società spiegando che con una stima di 4.000 lavoratori impiegati e nel complesso 10.000 nuovi posti di lavoro creati, la Gigafactory Italvolt rappresenterà uno dei progetti industriali più importanti degli ultimi anni in Italia, per un investimento complessivo di circa 4 miliardi di euro.

 Il progetto è dello svedese Lars Carlstrom, che ha creato Italvolt ed è già fondatore e azionista di Britishvolt. La prima fase del progetto sarà completata entro la primavera 2024. Il primo step del progetto prevede l'individuazione dell'area dove verrà costruito l'impianto, al termine dell'attività di due diligence attualmente in corso su alcuni siti selezionati a livello nazionale.

Il nuovo impianto - che sarà progettato dalla divisione Architettura di Pininfarina - "sarà in grado di contribuire con la propria produzione, in modo significativo, alla crescente domanda di batterie in Europa, in gran parte proveniente dall'industria automotive, che entro il 2030 aumenterà a livello globale di 17 volte fino a circa 3.600 gigawatt (GWh), con una previsione di richiesta da parte dell'Unione europea di 565 GWh, dietro solo alla Cina, con un fabbisogno previsto di 1.548 GWh

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Italia arriva la Gigafactory (e promette 10mila posti di lavoro)

Today è in caricamento