Martedì, 26 Ottobre 2021
La minimum tax

Dal 2023 scatta la "global tax"

150 miliardi di tassazione supplementare ogni anno: con l'accordo sulla minimum tax le multinazionali pagheranno un'aliquota minima del 15% a livello globale

Dopo anni di difficili negoziati è stato raggiunto un accordo tra i 136 paesi Ocse per imporre una tassa minima per le società: 15% dal 2023 sopra i 750 milioni di fatturato. Si tratta della "minimum tax", o aliquota minima globale per le società.

Minimum tax, come funziona

  • Imposizione obbligatoria di almeno il 15% di tassazione per società con più di 750 milioni di fatturato;
  • esenzione per società con meno di 750 milioni di fatturato.

"Questo renderà il nostro regime fiscale internazionale più equo e più efficace" ha annunciato Mathias Cormann, segretario generale dell’Ocse, aggiungendo che si tratta di una "rande vittoria per un multilaterallismo efficace e equilibrato".

In pratica si impone infatti il diritto di tassazione sulle multinazionali dai loro paesi d'origine ai mercati in cui hanno attività commerciali e realizzano profitti, indipendentemente dal fatto che le imprese abbiano una presenza fisica. L'ccordo sulla Minimum tax non cerca di eliminare la concorrenza fiscale, ma pone limiti concordati a livello multilaterale su di essa e vedrà i Paesi raccogliere circa 150 miliardi di dollari di nuove entrate ogni anno. Si prevede che i guadagni delle entrate dei paesi in via di sviluppo saranno maggiori di quelli delle economie più avanzate, in proporzione alle entrate esistenti.

Basato su due pilastri, l'accordo viene annunciato a pochi giorni dal G20 dei ministri delle Finanze previsto a Washington il 13 ottobre e soprattutto dal vertice del G20 di Roma di fine mese. Gli unici quattro Paesi che non hanno aderito sono Kenya, Nigeria, Pakistan e Sri Lanka. L’accordo sarà sottoposto alla riunione del G20: i paesi dell’Unione europea hanno aderito all’unanimità, come ha sottolineato il commissario, Paolo Gentiloni, dopo la concessione all’Irlanda di stabilire il tetto del 15% per le società che fatturano più di 750 milioni di euro e l’esenzione per quelle sotto questa soglia. Nel 2022 gli Stati dovranno recepire nei propri ordinamenti la nuova soglia che scatterà dal 2023.

La "global tax" vale 2,7 miliardi all'anno per l'Italia

Ecco quanto pagheranno le "nostre" multinazionali

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal 2023 scatta la "global tax"

Today è in caricamento