Martedì, 24 Novembre 2020
Italia

Golden power, che cos'è e a cosa serve lo scudo per il Made in Italy

Per evitare scalate di società estere alle aziende tricolore, nel nuovo decreto è prevista un’estensione delle prerogative governative anche al settore alimentare, assicurativo, sanitario e finanziario. Sarà applicata alle operazioni anche all'interno Ue

Aziende italiane a prezzo di saldo dopo il tonfo dei mercati finanziari. Per il governo ora è necessario mettere al sicuro le attività di alcuni comparti definiti strategici dall'assalto di imprese straniere. Per questo si è pensato di utilizzare il cosiddetto Golden Power. Grazie a questo principio giuridico il governo italiano ha la facoltà di tutelare l'italianità delle aziende opponendosi all'acquisto di partecipazioni o dettando specifiche condizioni per l'acquisizione, come ad esempio opporre veti all’adozione di particolari delibere aziendali.

Golden power, le aziende di rilevanza strategica

Interessati dal Golden Power sono le aziende pubbliche e private della Difesa e della Sicurezza nazionale, così come l'energia, trasporti e comunicazioni (bene ricordare il caso dell'esercizio della golden power per il 5g,ndr).

Per evitare scalate di società estere alle aziende tricolore, nel nuovo decreto è prevista un’estensione delle prerogative governative anche al settore alimentare, assicurativo, sanitario e finanziario. Inoltre sarà applicata alle operazioni anche all’interno dell’Unione europea.

"Il governo intende salvaguardare gli asset strategici del Paese che, in una fase economica delicata come quella causata dal Coronavirus, possono essere oggetto di mire ostili" ha spiegato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro.

"L’emergenza coronavirus non metterà a rischio il nostro patrimonio produttivo e industriale, che è prioritario tutelare perché da esso dipende anche la sicurezza nazionale. Il nuovo Golden power sarà il nostro vaccino contro il virus delle scalate ostili”.

"Al fine di difendere il controllo societario delle aziende strategiche da finalità speculative -dice poi il sottosegretario- aumenteremo gli obblighi di comunicazione alla presidenza del Consiglio anche per l’acquisizione di quote azionarie delle piccole e medie imprese ritenute strategiche. Le Pmi rappresentano la spina dorsale del Paese e molte di essere creano valore in settori strategici per la difesa degli interessi del Paese".

"Nella normativa sul rafforzamento del Golden power - spiega ancora il sottosegretario - introdurremo la possibilità di avviare d’ufficio l’esercizio dei poteri speciali, anche su operazioni non notificate. In questo modo sarà possibile mettere in sicurezza le filiere produttive che rappresentano gli interessi strategici del Paese". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Golden power, che cos'è e a cosa serve lo scudo per il Made in Italy

Today è in caricamento