Gomme invernali e catene da neve, dove scatta l'obbligo: attenti alle multe (e alle sigle)

Venerdì 15 novembre scatta l'obbligo, in alcune zone d'Italia, di montare pneumatici invernali o di avere a bordo le catene da neve: cosa rischia chi non si mette in regola

Foto di repertorio

E' scattata la data “X” per le gomme invernali e le catene da neve. Come anticipato nelle scorse settimane, da venerdì 15 novembre scatta l'obbligo per gli automobilisti di cambiare gli pneumatici estivi con quelli invernali. Per chi non volesse effettuare questa modifica, sarà obbligatorio avere a bordo le catene da neve. Attenzione però, l'obbligo non riguarda tutta Italia, ma soltanto alcune zone, oggetto di specifiche ordinanze. Prima di vedere in quali Regioni sarà obbligatorio montare le gomme invernali e scoprire quali sono i rischi per chi non si mette in regola, ricordiamo che l'obbligo scattato il 15 novembre sarà in vigore fino al 15 aprile del 2020. Già dallo scorso 15 ottobre gli automobilisti avevano la possibilità di cambiare le gomme in maniera preventiva, ma adesso il tempo è scaduto.

Gomme invernali e catene da neve: le multe

Montare le gomme invernali nelle zone in cui è obbligatorio è una misura di sicurezza per la propria salute e per quella degli automobilisti, ma cosa succede ai trasgressori? Il rischio è quello di incappare in salate sanzioni pecuniarie, che variano in base alla tipologia di strada in cui avviene la contravvenzione. Ecco quali sono gli importi delle multe per gli automobilisti che non si mettono in regola:

  • da 41 a 169 euro per chi circola nel centro urbano;
  • da 85 a 338 euro fuori dal centro urbano;
  • da 80 a 318 euro se si è sprovvisti di gomme e catene da neve in autostrada.

Ma non finisce certo qui, infatti l'agente che constata la violazione può anche intimare il fermo del mezzo fino a quando non verrà dotato delle gomme invernali o munito di catene. Nel caso in cui il fermo non venisse rispettato c'è una ulteriore multa di 84 euro a cui aggiungere la decurtazione di tre punti dalla patente. Ricordiamo inoltre che le gomme invernali devono essere omologate, altrimenti si rischia un'altra sanzione amministrativa che può variare da 155 a 624 euro.

Per concludere il “tema” multe, ricordiamo che è vietato anche circolare d'estate con le gomme invernali, con le sanzioni che sono ancora più elevate. In questo caso la multa va dai 422 euro a 1.682 euro.

Gomme invernali o catene da neve, le zone in cui vige l'obbligo

L'obbligo di montare pneumatici invernali o di essere muniti di catene da neve non vige in tutta Italia, ma soltanto in alcune Regioni o Province. Al momento le zone in cui sono state emanate ordinanze relative all'obbligo di gomme invernali sono le seguenti

  • Valle d'Aosta, provincia di Aosta
  • Lombardia, province di Lecco, Como, Varese, Bergamo, Sondrio, Monza e Brianza, Cremona e Mantova
  • Trentino Alto Adige, province di Trento e Bolzano
  • Piemonte, province di Torino, Cuneo, Asti, Alessandria, Vercelli, Novara, Biella e Verbano-Cusio-Ossola
  • Veneto, province di Verona, Vicenza, Padova, Belluno e Treviso
  • Liguria, province di La Spezia, Imperia e Genova
  • Emilia Romagna, province di Piacenza, Parma, Modena, Bologna, Ravenna e Rimini
  • Toscana, province di Lucca, Pistoia, Prato, Firenze, Arezzo e Siena
  • Umbria, province di Perugia e Terni
  • Marche, province di Pesaro Urbino, Ancona, Macerata e Fermo
  • Lazio, province di Roma, Rieti e Frosinone
  • Abruzzo, province di Pescara, l'Aquila e Chieti
  • Molise, provincia di Campobasso
  • Puglia, provincia di Bari
  • Campania, provincia di Avellino

Per maggiori informazioni e dettagli, e per consultare le ordinanze sull'obbligo delle gomme invernali, consigliamo di visitare il sito pneumaticisottocontrollo.it.

Come scegliere le gomme invernali: attenzione alle sigle

Le gomme invernali sono una particolare tipologia di pneumatici realizzati con una copertura più morbida, che resta performante anche quando la temperatura scende sotto lo zero o la strada è ghiacciata. Se non siete esperti del settore, il consiglio è quello di farvi consigliare da un bravo meccanico. In ogni caso occhio alle sigle: per essere a norma gli pneumatici devono recare sul fianco una delle seguenti sigle: M+S oppure MS, M/S, M-S, M&S (mud = fango, snow = neve). Bisogna anche controllare il codice che identifica l’indice di velocità.

Il ministero dei Trasporti, con la circolare numero 1.049 del 17 gennaio 2014, ha chiarito che chi monta pneumatici di tipo m+s (mud + snow, ovvero fango + neve) con codice di velocità inferiore a quanto indicato in carta di circolazione, può viaggiare dal 15 ottobre al 15 maggio. Pertanto, viene concesso un mese, prima e dopo la vigenza delle ordinanze, per effettuare il rimontaggio dei pneumatici di tipo estivo, ovvero con caratteristiche prestazionali di serie. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Loredana Bertè: "Abbiamo nascosto in soffitta Mimì per un anno"

  • Prende il reddito di cittadinanza ma ha un bar: la sanzione è da capogiro

  • Estrazioni Lotto oggi e SuperEnalotto: i numeri di sabato 7 dicembre 2019

  • Michelle Hunziker 'presenta' le figlie Celeste e Sole: tali e quali a mamma e papà (FOTO)

  • Bollo auto, ecco cosa cambia davvero dal 1° gennaio 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 5 dicembre 2019

Torna su
Today è in caricamento