Lunedì, 21 Giugno 2021
Crisi economica / Grecia

Grecia, raggiunto l'accordo con i creditori

Atene ancora in corsa per un accordo sul salvataggio "finale" da raggiungere entro il 20 agosto. Secondo l'intesa la Grecia registrerà nel 2015 un deficit primario (saldo di bilancio, esclusi i pagamenti di debito) pari allo 0,25% del Pil

ATENE (GRECIA) - Il governo greco ha raggiunto un accordo con i creditori sugli obiettivi di bilancio rimandendo così in corsa per un accordo sul salvataggio da raggiungere entro il 20 agosto. Lo annuncia una fonte dell'esecutivo all'agenzia Ana. In particolare, Atene ha fissato come target un deficit dello 0,25% nel 2015 e un avanzo nel 2016, aggiungendo che non saranno necessarie nuove misure fiscali durante il periodo. 

L'ACCORDO - La maratona durata giorni aveva l'obiettivo di arrivare a un'intesa prima del 20 agosto per scongiurare il default. "E' stato raggiunto un accordo" afferma la fonte all'Afp, aggiungendo che ora rimangono da discutere "dettagli secondari". L'intesa raggiunta questa notte prevede che la Grecia registrerà nel 2015 un deficit primario (saldo di bilancio, esclusi i pagamenti di debito) pari allo 0,25% del Pil, nel 2016 un avanzo primario dello 0,5% del Pil, dell'1,75% nel 2017 e del 3,5% nel 2018.

COSA MANCA - Restano tuttavia da definire dei dettagli, secondo quanto riferito dal ministro delle Finanze, Euclid Tsakalotos, e un funzionario del ministero. Restano aperte, ha spiegato Tsakalotos ai giornalisti dopo molte ore di trattative, "due o tre piccole questioni". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grecia, raggiunto l'accordo con i creditori

Today è in caricamento