Venerdì, 25 Giugno 2021
Economia

Come ottenere l'esenzione Imu prima casa per due immobili contigui

La fusione fiscale consente di considerare un'unica abitazione più immobili che restano però separati e distinti dal punto di vista catastale

Quando l'abitazione è composta da due o più unità immobiliari, la fusione fiscale consente di estendere a tutti i cespiti i benefici della cosiddetta “prima casa” se:

  • le unità immobiliari sono utilizzate, nel complesso, come unica unità abitativa;
  • gli alloggi non hanno più distinta e separata autonomia funzionale;
  • l'immobile che deriva dalla loro unione materiale non deve essere qualificabile come alloggio “di lusso”.

Significa che se due appartamenti confinanti appartengono ciascuno (ad esempio) a marito e moglie al 100% ciascuno, pur non potendo essere trasformati catastalmente in un unico immobile perché appartenenti a proprietari diversi, saranno considerati dal Fisco un'unica abitazione. Il riferimento è la circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 27/E del 13 giugno 2016.

Come si realizza la fusione catastale

Per poter realizzarsi la fusione fiscale, l’unione delle unità immobiliari deve determinare la perdita dei rispettivi requisiti di autonomia funzionale e reddituale, ad esempio a seguito di un intervento edilizio come l’abbattimento di una parete divisoria o l’apertura di una porta di collegamento.

Sarà quindi necessario presentare all’Agenzia delle Entrate una variazione (le modalità sono precisate dal decreto del Ministro delle Finanze 19 aprile 1994, n. 701) per ciascuna delle unità immobiliare da unire ai fini fiscali: negli atti del catasto relativi a ciascun immobile verrà inserita un'apposita annotazione.

Attenzione: in caso di acquisto di prima casa costituita, appunto, da due o più unità distinte, i benefici si perdono se l'accorpamento materiale dei cespiti non avviene entro il termine che la legge fissa in 3 anni. Ad essere rilevante è la fusione materiale e non la pratica al Catasto. In caso di verifica, il contribuente dovrà provare sia l'avvenuto accorpamento sia che l’alloggio realizzato non rientra per superficie, numero di vani e altre caratteristiche nella categoria “di lusso”.

Imu e fusione fiscale

In caso di fusione fiscale, l’esenzione IMU per prima casa è riconosciuta a tutte le unità interessate dalla fusione

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come ottenere l'esenzione Imu prima casa per due immobili contigui

Today è in caricamento