Sabato, 24 Luglio 2021
ECONOMIA

Isee in scadenza: cos'è e come fare domanda

Il 15 gennaio 2018 termina la validità delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche da compilare per avere diritto a servizi pubblici e tariffe agevolate

Immagine d'archivio

Isee, occhio alle scadenze. Come ricorda l’Inps sul proprio sito, il 15 gennaio 2018 termina la validità delle Dichiarazioni Sostitutive Uniche (DSU) ovvero il modello da compilare per avere diritto a servizi pubblici e tariffe agevolate a seconda del proprio reddito. 

Tempo fa vi abbiamo spiegato che dall’anno scorso i modelli sono in larga parte già precompilati:  gran parte delle informazioni riguardanti reddito e posizione previdenziale sono ricavate dai dati di Agenzia delle Entrate ed Inps e l’autodichiarazione riguarda solo pochi dati, come le informazioni anagrafiche o la presenza di persone disabili all’interno del nucleo familiare.

Ma cos'è la Dichiarazione Sostitutiva Unica? "La DSU - si legge sul sito dell'istituto di previdenza - è un documento che contiene i dati anagrafici, reddituali e patrimoniali di un nucleo familiare, e può essere presentata a uno dei seguenti soggetti: all’ente che eroga la prestazione sociale agevolata, al comune, a un Centro di Assistenza Fiscale, online all’INPS"

Calcolo Isee, come presentare la DSU

Ricapitolando. La Dichiarazione Sostitutiva Unica per il calcolo dell'Isee può essere presentata:

-    all’ente che eroga la prestazione sociale agevolata;
-    al comune;
-    a un Centro di Assistenza Fiscale;
-    online all’INPS.

L'Inps spiega che i dati contenuti nella certificazione sono "in parte autodichiarati" e "in parte acquisiti dall’Agenzia delle Entrate (reddito complessivo ai fini IRPEF) e da INPS (trattamenti assistenziali, previdenziali e indennitari, erogati dall’INPS per ragioni diverse dalla condizione di disabilità e non rientranti nel reddito complessivo ai fini IRPEF)". Maggiori informazioni sono disponibili a questo link sul sito dell'istituto di previdenza.

Isee, ecco tutti i vantaggi

Ecco i principali servizi a cui si può accedere tramite l'ISEE:

- servizi socio sanitari domiciliari;
- servizi socio sanitari diurni, residenziali;
- assegno per il nucleo familiare;
- assegno di maternità e “Bonus bebè“;
- asili nido ed altri servizi educativi per l’infanzia;
- mense scolastiche;
- prestazioni del diritto allo studio universitario;
- agevolazioni per i servizi di pubblica utilità (luce,telefono,gas);
- altre prestazioni economiche assistenziali;
- prestazioni scolastiche (libri scolastici, borse di studio…);
- agevolazioni per tasse universitarie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isee in scadenza: cos'è e come fare domanda

Today è in caricamento