rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Economia

Italo diventa americano: chiusa la vendita al fondo Gip

E' arrivata la firma per la cessione delle azioni di Italo Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A. alla  Global Infrastructure Partners. Montezemolo resta presidente e Cattaneo amministratore delegato

Italo passa agli americani, ma al comando dei treni rimarranno gli italiani. Come confermato da un comunicato della compagnia Ntv, è stato firmato il closing della vendita di Italo al fondo americano Gip (Global Infrastructure Partners), con Luca Cordero di Montezemolo che resta presidente e Flavio Cattaneo amministratore delegato.

Come riporta la nota, i soci Montezemolo, Cattaneo, Giovanni Punzo, Isabella Seragnoli, Alberto Bombassei e il fondo Peninsula “hanno reinvestito nella società veicolo acquirente di Italo, Gip Neptune, sottoscrivendo un aumento di capitale per un totale di 150 milioni, pari al 7,74% del capitale sociale”. 

“I soci Montezemolo, Cattaneo, Giovanni Punzo, Isabella Seragnoli, Alberto Bombassei e il fondo Peninsula “hanno reinvestito nella società veicolo acquirente di Italo, Gip Neptune, sottoscrivendo un aumento di capitale per un totale di 150 milioni, pari al 7,74% del capitale sociale”

Dopo queste operazioni “si è svolta l’assemblea di Italo che ha nominato il nuovo consiglio di amministrazione, composto da Montezemolo (presidente), Cattaneo, Gianbattista La Rocca, Michael John McGhee, Philip Marc Iley, Andrew Harvey Gillespie-Smith e Mark Lawrence Levitt”. Dopo l’assemblea si è riunito il nuovo cda, che ha confermato Montezemolo presidente e ha nominato Cattaneo ad. 

La flotta di Italo

Italo, con una flotta di 25 treni Alstom Agv 575 e 17 Alstom Evo (di cui 12 entreranno in servizio entro l’estate del 2018 e gli altri cinque saranno consegnati nel 2019), ha chiuso il 2017 con 12,8 milioni di viaggiatori trasportati, in crescita rispetto agli 11,1 milioni del 2016, e un risultato netto in aumento a 33,8 milioni (32,7 milioni nel 2016).

Cos'è Gip

Gip, Global Infrastracture Partners, è leader mondiale, investitore indipendente in infrastrutture, focalizzato su tre direttrici principali quali energia, trasporti e acqua/rifiuti. Fondato nel 2006 GIP unisce competenze specialistiche nel settore alle migliori prassi industriali e manageriali. Gip gestisce 43 mld di dollari, ha 13 Società in portafoglio, una base di investitori estremamente diversificati, inclusi alcuni dei più grandi fondi sovrani e fondi pensione al mondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italo diventa americano: chiusa la vendita al fondo Gip

Today è in caricamento