rotate-mobile
Domenica, 23 Gennaio 2022
Economia

La 'giostra' del Lavoro, crollano le cig ma aumentano le domande di disoccupazione

Secondo i dati diffusi dall'Inps, a luglio 2018 le ore di cassa integrazione autorizzate sono state il 57,4% in meno rispetto all'anno precedente. Crescono però le richieste di Naspi e simili

Crollano le ore di cassa integrazione ma aumentano le domande di disoccupazione. A rivelarlo sono i dati dell'Inps di luglio 2018, in cui l'Istituto di previdenza sociale ha autorizzato 14,5 milioni di ore cig, dato in diminuzione del 57,4% rispetto allo stesso mese 2017, quando erano state 34,1 milioni.

Nella nota dell'Inps viene anche specificata la distribuzione delle ore autorizzate:

  • Cassa Integrazione Guadagni Ordinaria (CIGO) sono state 7.559.544, in aumento del 13,1% rispetto a luglio 2017, quando erano state 6.681.420
  • Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria ( CIGS) sono state 6.924.033, di cui 2.962.742 per solidarietà, con diminuzione del 72,2% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che registrava 24.912.490 di ore autorizzate;
  • Cassa Integrazione Guadagni in Deroga (CIGD) sono state 43.958, con un decremento del 98,3% se raffrontati con luglio 2017, quando erano state autorizzate 2.541.967 di ore.

Schermata 2018-08-30 alle 13.35.28-2

Aumentano le richieste di disoccupazione

Ma a fare da contraltare al calo vertiginoso delle cig c'è il dato sulle domande di disoccupazione: a giugno 2018 sono state 139.390di Naspi e 2.081 di Discoll, a cui vanno aggiunte 714 domande di Aspi, mini Aspi, disoccupazione e mobilità per un totale di 142.185 domande. In questo caso il dato è in aumento del 5% rispetto al mese di giungo del 2017, quando le richieste furono 134.756.

Naspi 2018, via alla sperimentazione: nuove modalità per presentare domanda 

Crescono le assunzioni nel settore privato

Nel settore privato le assunzioni nei primi sei mesi dell’anno sono state 3 milioni e 892mila, in aumento del 6,9% rispetto allo stesso periodo del 2017. E’ quanto rileva l’osservatorio sul precariato dell’Inps, sottolineando che nel periodo gennaio-giugno 2018 si conferma l’aumento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato (+84mila), che registrano un fortissimo incremento rispetto al primo semestre 2017 (+58,7%).

Dramma lavoro: cresce la disoccupazione giovanile 

In crescita risultano tutte le componenti: contratti a tempo indeterminato +1,7%, tempo determinato +5,9%, apprendistato +11,2%, stagionali +2,8%, somministrazione +16,3% e intermittenti +6,5%. Nel primo semestre si conferma l’aumento delle trasformazioni da tempo determinato a tempo indeterminato (+84mila), che registrano infatti un fortissimo incremento rispetto al periodo gennaio-giugno 2017 (+58,7%).

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La 'giostra' del Lavoro, crollano le cig ma aumentano le domande di disoccupazione

Today è in caricamento