Giovedì, 17 Giugno 2021
economia

Lavoro nero, 2 milioni di persone all'anno: evasi 25 miliardi

I dati del ministero parlano di un'economia sommersa con un giro di affari da oltre 41 miliardi e che coinvolge quasi 2 milioni di lavoratori. Un giro di affari pari più del tre percento del Pil

Ogni anno circa 2 milioni di persone lavorano in nero e sono "completamente sconosciuti alle autorità". Un esercito di lavoratori del sommerso che, produce un'economia da "41 miliardi e 837 milioni" e "un'evasione di 25 miliardi di imposte e contributi".

I dati arrivano da un'analisi della Fondazione studi dei Consulenti del lavoro sull’attività ispettiva di Ministero del Lavoro-Inps-Inail. Il documento prende in considerazione il profitto fatto dal lavoro nero nel 2014 e nei primi 6 mesi 2015. Quei quasi 42 milioni di euro equivalgono a più del 3% del Pil del nostro Paese. se questo reddito venisse conteggiato nel Pil italiano, vedremmo aumentare la quota di deficit e debito consentita (il deficit deve essere il 3 per cento del Pil, se sale il Pil sale in quantità la possibilità di investire o detassare).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro nero, 2 milioni di persone all'anno: evasi 25 miliardi

Today è in caricamento