Martedì, 26 Gennaio 2021
Bandi e concorsi / Bologna

Bologna, ecco il bando per gli assistenti ai servizi culturali: 23 posti di lavoro a disposizione

Le mansioni andranno dal tecnico all'amministrativo-contabile fino alla gestione dei servizi culturali all'orientamento e alla consulenza agli utenti nell'uso dei servizi culturali. C'è tempo fino al 30 novembre

Palazzo Accursio del Comune di Bologna

Il Comune di Bologna assume personale e lo fa con il bando di concorso che contrattualizza 23 risorse nel mondo dei servizi culturali. Le mansioni andranno dal tecnico all'amministrativo-contabile fino alla gestione dei servizi culturali all'orientamento e alla consulenza agli utenti nell'uso dei servizi culturali, catalogazione dei beni, programmazione dei progetti culturali, front-office nelle biblioteche, gestione e sviluppo delle collezioni sia in ambito bibliotecario che museale. I nuovi assistenti saranno inquadrati nella categoria C, posizione economica C1. 

Il profilo dell'assistente culturale 

In particolare le attività previste per le figure ricercate risultano essere: reference e servizi di front-office nelle biblioteche per adulti e ragazzi, attraverso l’utilizzo delle principali fonti catalografiche e bibliografiche, analogiche e digitali; gestione e sviluppo delle collezioni sia in ambito bibliotecario che museale anche nell’ambito della biblioteca digitale; trattamento del materiale documentario, in particolare per quanto riguarda la gestione bibliografica, secondo norme catalografiche e standard internazionali; realizzazione di attività culturali, promozionali, di comunicazione e di valorizzazione del patrimonio anche attraverso progetti di digitalizzazione e messa in rete; realizzazione di attività laboratoriali per bambini e ragazzi, lavoro di comunità in rete con le diverse realtà operanti sul territorio, in particolare su progetti di mediazione culturale; collaborazione alle attività di allestimento delle esposizioni.

Il trattamento economico 

Il trattamento economico è quello previsto per la categoria C, posizione economica C1 dal Ccnl del comparto Funzioni Locali oltre all’assegno per il nucleo familiare (se e in quanto dovuto). Va da sé, come specifica il bando, che sarà soggetto alle ritenute fiscali, previdenziali e assistenziali secondo quanto previsto dalla legge. 

Come partecipare 

Le domande di ammissione devono essere presentate esclusivamente online compilando il modulo presente sul sito del Comune di Bologna. Il modulo sarà disponibile fino alle ore 12 del giorno 30 novembre 2020. Alla domanda devono essere allegati, in formato pdf: la scansione della ricevuta della tassa di concorso (10 euro), il curriculum vitae, l'eventuale riconoscimento o richiesta di riconoscimento del titolo di studio conseguito all’estero. Per i candidati che non presentano la domanda con la firma digitale serve la scansione del proprio documento di riconoscimento datata e sottoscritta, per gli altri invece il file della domanda di partecipazione firmato digitalmente. La procedura online consente, una volta inseriti tutti i dati richiesti, di scaricare il file della domanda di partecipazione, che dovrà essere sottoscritto digitalmente e allegato per completare l’invio della domanda.

Scarica il bando

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bologna, ecco il bando per gli assistenti ai servizi culturali: 23 posti di lavoro a disposizione

Today è in caricamento