Spazzini cercasi, già più di 1.500 candidati: assunzioni nei comuni, c'è ancora tempo

Bando per la selezione di spazzini (o netturbini, o operatori ecologici): chi può partecipare e quanto si guadagna

Bando per la selezione di spazzini (o netturbini). Foto archivio Ansa

Sono già più di 1.500 i candidati per la selezione di spazzini (o netturbini, o operatori ecologici che dir si voglia) da impiegare nei 34 comuni della provincia di Venezia in cui la società Veritas gestisce i servizi di igiene urbana. Ed è un numero destinato ad aumentare, perché per candidarsi c'è ancora tempo fino alle 12 di venerdì 30 agosto. Le modalità previste sono raccomandata con ricevuta di ritorno, email certificata a protocollo@cert.gruppoveritas.it oppure consegna a mano all’ufficio protocollo di Veritas, Santa Croce 489, Venezia, aperto da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14,30 alle 16,30; venerdì dalle 8.30 alle 12.30.

Il bando è scaricabile nell'apposita pagina web del sito di Veritas (qui il link). L'ultima selezione analoga risale a quattro anni fa e ha portato all’assunzione in pianta stabile di oltre 140 persone. Veritas punta a gestire i propri servizi con personale radicato nel territorio, possibilmente residente nelle sedi delle aree territoriali: Venezia, Mestre, Chioggia, Mogliano Veneto, Mirano, San Donà di Piave, Jesolo e Portogruaro, quest’ultima sede della società controllata Asvo.

Bando spazzini: chi può partecipare (e quanto si guadagna)

Un lavoro, quello cercato dagli aspiranti, con stipendi base che superano di poco i mille euro al mese, una cifra che può salire se si è impiegati per mansioni particolari come la guida dei camion o dei mezzi per la raccolta differenziata da riciclo. Possono partecipare alla selezione i cittadini di un Paese Ue o con regolare permesso di soggiorno, di età superiore a 18 anni, in possesso della licenza media inferiore (o titolo straniero equiparato), con un’adeguata conoscenza della lingua italiana parlata e scritta, privi di condanne penali, e che non siano stati licenziati, destituiti o dispensati per motivi disciplinari da un precedente impiego. La procedura di selezione avverrà secondo le modalità stabilite nel bando. Entro novembre sarà resa nota la graduatoria dei candidati ammessi, valida tre anni, dalla quale Veritas attingerà per coprire il turn over aziendale e far fronte alla stagionalità territoriale.

Ecco il bando del "concorsone": più di mille posti, ma occhio a requisiti e materie d'esame 

I primi operatori saranno assunti a dicembre, con il contratto nazionale dei servizi ambientali e inquadramento in base ai compiti assegnati, alla tipologia dei mezzi da condurre e all’ambito territoriale in cui l’attività sarà svolta. Prima di prendere servizio, le persone saranno adeguatamente formate sulle norme di sicurezza del lavoro, di prevenzione dagli infortuni e sulle modalità del servizio che dovranno svolgere. A seconda dei casi, i dipendenti potranno essere affiancati a colleghi più anziani, così da conoscere il territorio e le procedure. Inoltre, saranno organizzati corsi di formazione annuali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Buoni fruttiferi postali, il "brutto pasticcio" sui rimborsi

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di giovedì 20 febbraio 2020

  • Grande Fratello Vip 2020: anticipazioni, cast e cosa c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 18 febbraio 2020

  • C'è posta per te, Maria De Filippi perde la pazienza: "Non ce la posso fa"

  • Heather Parisi: "La mia vita in Cina nell'inferno del Coronavirus. Qui si lavora da casa, i prodotti sono razionati"

Torna su
Today è in caricamento