Martedì, 2 Marzo 2021

Come affrontare un cambiamento di carriera

Dare una svolta alla propria vita professionale cambiando mestiere non è mai facile: ecco alcuni consigli per fronteggiare una situazione così complicata

Foto di repertorio

Un cambiamento di carriera è una tappa obbligata quando ci si ritrova ad essere insoddisfatti della propria vita professionale o del ruolo lavorativo che si ricopre. Il nostro impiego è una parte molto importante della nostra quotidianità. Non solo perché ci permette di avere i soldi necessari a pagare le spese. Ma soprattutto perché alla nostra carriera dedichiamo gran parte della nostra giornata e i risultati che otteniamo aiutano a sentirci realizzati.

Quando le cose, però, non girano più per il verso giusto e andare al lavoro non ci rende più felici, bisogna entrare nell’ottica di cambiare aria. Certo, sappiamo perfettamente quanto possa essere impegnativo un cambiamento di questo genere, soprattutto in termini di aggiornamento di competenze tecniche e di acquisizione di nuove skills. Ma ti garantiamo che uscire dalla tua zona di comfort può essere più semplice di quello che pensi. Soprattutto se sai come fare. 

Identifica la tua motivazione

Prima di fare qualsiasi mossa, ti consigliamo di capire quale sia la motivazione che ti spinge ad affrontare un cambiamento di carriera. Cerca di analizzare, ad esempio, se la tua voglia di intraprendere questo passo è dettata da un momento di sconforto dovuto ad un fallimento personale oppure se si tratta di qualcosa dalle radici più solide.

Per chiarire tutti i tuoi dubbi al riguardo, ti consiglio di porti queste 4 domande, a cui dovrai rispondere con estrema sincerità:

  1. Hai bisogno di più o meno responsabilità?
  2. Vorresti più tempo da dedicare a te stesso e alla tua famiglia?
  3. Il tuo obiettivo è quello di guadagnare di più?
  4. Il settore per cui lavori ti piace?

Una volta che avrai dato una risposta a ciascuno di questi quesiti, avrai davanti una panoramica più chiara di quali siano le motivazioni che ti stanno spingendo ad un cambiamento di carriera. Ma, soprattutto, quali siano i dettagli che vorresti trovare nel tuo prossimo impiego. E non è di certo una cosa da poco.

Come prepararsi al cambiamento

Il cambiamento di carriera richiede delle modifiche sostanziali al nostro modo di vivere attuale. Se hai già degli impegni di lavoro all’attivo, ti consigliamo di procedere con questi e, nel frattempo, identificare quale sia il modo migliore per raggiungere i tuoi obiettivi professionali. 

Per aumentare le tue opportunità di carriera, infatti, potrebbe essere necessario migliorare le proprie competenze tecniche attraverso la frequentazione di corsi mirati. Ma anche l’acquisizione di titoli di studio specifici. 
Ecco alcuni consigli per affrontare al meglio questo momento.

La formazione

Innanzitutto la formazione. Se stai per affrontare un cambiamento di carriera, devi mettere in preventivo di informarti riguardo alla possibilità di partecipare ad alcuni corsi professionalizzanti che ti permettano di aggiornarti sulle ultimissime tecnologie. Non solo.
Il tuo curriculum per essere competitivo deve essere all’altezza delle aspettative di un potenziale recruiter. Ti consigliamo, quindi, di approfondire la conoscenza delle lingue straniere ma anche di acquisire determinate certificazioni (come quella riguardante l’utilizzo di specifici programmi informatici). In questo modo, potrai con più facilità essere inserito nella rosa dei candidati da prendere in esame per un potenziale colloquio. 

L’utilizzo dei social network

Un altro passo da intraprendere prima di affrontare un cambiamento di carriera è quella di inserirsi all’interno di social network specifici per la ricerca del lavoro. Alcune piattaforme come Linkedin, infatti, permettono di mettersi in contatto direttamente con gli head hunter e le agenzie di selezione del personale. 

Il nostro consiglio, in questo caso, è quello di ottimizzare il proprio profilo descrivendo in modo accurato le proprie esperienze lavorative, le competenze acquisite e il percorso formativo messo in pratica fino ad oggi. In questo modo aumenterai la possibilità di essere contattato dalle aziende che assumono.

Valutare un cambio di mansione interno

Ti piace il settore per cui lavori e non vorresti abbandonare la tua azienda ma il tuo impiego non ti piace proprio? Questa situazione è più comune di quello che potresti pensare. A tal proposito, ti consigliamo di valutare la possibilità di un cambio di mansione interno.

Prova a sondare il terreno con i tuoi colleghi o il tuo diretto responsabile. Magari in azienda stanno cercando un professionista da inserire in un ruolo che ti piacerebbe occupare. Fare un tentativo non costa nulla. Anzi. Se sei un valido lavoratore, la società avrà tutto l’interesse di spostarti di mansione piuttosto che perdere una risorsa come te. 

La ricerca del lavoro

Nel caso in cui la tua intenzione sia quella di cambiare sia ruolo che azienda, è bene iniziare il prima possibile con la ricerca di un nuovo lavoro. Ma da che parte iniziare? Internet in questi casi può essere di grande aiuto.
Nella rete, infatti, è possibile trovare moltissime offerte di lavoro. Sia nei social network dedicati (come il sopracitato Linkedin), che nei forum di settore. Ma esistono tantissimi siti internet dedicati alla pubblicazione di annunci. 

La revisione del cv

Prima di iniziare a rispondere agli annunci di lavoro, è opportuno fare una revisione del proprio cv. Aggiorna i dati inseriti nel documento aggiornandolo con le ultime esperienze professionali avute. Ma anche con eventi corsi o webinar a cui hai partecipato di recente.

Cerca di fare in modo di mantenere sempre aggiornato il tuo profilo social e di disporre di un curriculum corredato di tutte le informazioni indispensabili. Ed, eventualmente, togli qualsiasi contenuto che possa essere considerato come inappropriato.

Cerca l’annuncio perfetto per te

Una volta che avrai preparato un cv efficace, ordinato e completo di tutte le informazioni necessarie, provvedi con la scrematura degli annunci. Se la tua idea è quella di migliorare la tua vita modificando gli orari di lavoro oppure avendo più o meno responsabilità rispetto a quelle attuali, ti consigliamo di soffermarti solo nelle offerte di lavoro che potrebbero farti ottenere gli obiettivi di cambiamento di carriera che ti sei prefissato.

Rispondere a qualsiasi annuncio di ricerca di impiego, infatti, potrebbe portarti a ritrovarti nella stessa situazione attuale. E, di conseguenza, potresti ritrovarti dopo poco tempo a sentirti nuovamente insoddisfatto come sta accadendo ora. 

Contatta l’head hunter

Grazie a internet ma, soprattutto, grazie ad alcune piattaforme di social network per professionisti è possibile entrare in contatto direttamente con gli head hunter, ossia quei “cacciatori di teste” alla ricerca di risorse umane da inserire in azienda. 

Cerca di metterti in contatto direttamente con loro, scrivendo una mail in cui spieghi le tue intenzioni professionali e allegando il tuo cv. In questo modo saranno a conoscenza della tua disponibilità ad intraprendere nuovi percorsi professionali. E sapranno indirizzarti verso la posizione o l’azienda che fa al caso tuo.

Dove cercare lavoro

Il nostro consiglio per aiutarti ad affrontare al meglio il tuo cambiamento di carriera è quella di ampliare al massimo la tua ricerca. Nel caso in cui il contatto diretto con i recruiter non avesse prodotto dei buoni risultati, non soffermarti lì.

Prosegui nella tua ricerca visionando gli annunci disponibili su internet, ma anche studiando le proposte segnalate dai vari aggregatori di offerte di impiego (come, ad esempio, Euspert). 

In alternativa, ti suggeriamo di perseguire la strada delle società di selezione del personale. Alcune di queste, inoltre, dispongono di siti web dove vengono pubblicate le offerte di lavoro in modo costante ed aggiornato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come affrontare un cambiamento di carriera

Today è in caricamento