Lunedì, 8 Marzo 2021
Consigli utili

Lavoro, come scegliere la carriera giusta per te

Capire cosa si vuole fare per vivere non è certo semplice: occorre capire come e dove si vuole vivere, stilare una lista di obiettivi e ragionare con la propria testa

Foto di repertorio

Stai cercando lavoro? Sei alla ricerca di un nuovo impiego? Vorresti iniziare una carriera professionale diversa da quella attuale? Prima di metterti a cercare tra gli innumerevoli annunci, è giusto prendersi del tempo per capire quali siano le attività che più ti piacciono e quelle in cui sei più portato. Quelli che andremo a scoprire oggi sono dei consigli utili per scegliere la carriera giusta per te. L’impresa, in un primo momento, potrebbe sembrarti un po’ ardua. Ma con i nostri suggerimenti diventerà sicuramente più semplice.

Come scegliere la carriera giusta?

In un periodo come questo in cui sembra molto difficile trovare lo sbocco professionale migliore, è importante non fare l’errore di ridursi a fare un impiego che non ami. Non c’è nulla di peggio, infatti, che svegliarsi tutte le mattine odiando profondamente il proprio lavoro.

La soluzione migliore per evitare di incappare in un errore come questo è quello di fare innanzitutto chiarezza con sé stessi. E cercare di capire quali siano le mansioni che ti permettono di sentirti più realizzato e stimolato. Sia professionalmente che personalmente. 

Identifica i tuoi punti di forza

Il primo passo fondamentale per scegliere la carriera giusta per te è quello di capire quali sono i tuoi punti di forza. Cosa ti piace fare? Quali sono le tue passioni? Quali sono le mansioni in cui eccelli? 

Il nostro consiglio, in questo caso, è quello di prenderti un po’ di tempo per te stesso per cercare di capire quali sono i tuoi punti di forza. Saranno proprio questi che si riveleranno le carte migliori da giocarti nella scelta di un nuovo impiego.

Prendi un foglio di carta e inizia a scrivere delle abilità in cui ti senti particolarmente bravo. E, nel caso non ti venisse in mente niente, potrai sempre chiedere un aiuto ai tuoi familiari o agli amici più stretti. Loro sapranno sicuramente dirti quali sono le cose da fare in cui davvero bravo. Non dimenticare, infatti, che chi ti guarda dall’esterno, spesso riesce a fornirti delle critiche costruttive molto utili.

Definisci la tua personalità

La tua personalità è un elemento a cui fare riferimento durante la ricerca di te stesso. Se, ad esempio, ti contraddistingui per la tua precisione e meticolosità, è bene orientarsi su un mestiere in cui queste caratteristiche sono apprezzate. Come, ad esempio, un lavoro di amministrazione o di contabilità.

Se, invece, sei spinto da un animo artistico, puoi sempre optare per una professione in cui viene richiesto un certo tipo di manualità o di creatività. Un esempio pratico possono essere la carriera in ambito grafico, pubblicitario, giornalistico o di moda.
Altro fattore da non trascurare è il carattere. Se sei una persona estroversa, ti consigliamo di prediligere delle professioni in cui potrai trascorrere gran parte del tuo tempo a contatto con il pubblico. Non sottovalutare mai questo aspetto importante: una persona espansiva potrebbe ritrovare in un lavoro in team la propria dimensione ideale. Mentre per una timida un ruolo in solitaria in un ufficio potrebbe essere l’ideale. 

Fai una lista delle possibili carriere

Una volta che avrai identificato i punti salienti della tua personalità e del tuo carattere sarà più semplice proseguire con la ricerca. In questa fase successiva avrai il compito di fare una lista delle possibili carriere che ti piacerebbe intraprendere. 
Il nostro consiglio è quello di prendere in considerazione solo i settori e i ruoli che ti interessano davvero. Lasciando da parte quelli che ti farebbero storcere il naso. In questo modo avrai davanti solo un elenco semplice e riassuntivo di quelle che sono le tue ambizioni. E partendo da pochi elementi, è più facile concentrarsi su di essi e su quale sia la strada perfetta per raggiungerli.

Cerca le informazioni

Una volta identificati i tuoi obiettivi professionali da raggiungere, dovrai iniziare a cercare le informazioni utili per riuscire a ricoprire il ruolo professionale a cui sei interessato. Ci riferiamo, ad esempio, a percorsi formativi, corsi di laurea, stage o tirocini in azienda. Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza al riguardo. Se desideri diventare un poliziotto, ad esempio, dovrai iniziare a procurarti i manuali su cui studiare per superare il concorso pubblico. Ma anche iniziare a fare un allenamento sportivo adeguato a superare le prove fisiche.

Dove vorresti vivere?

Se dovessi pensare al te stesso nel futuro, tra 10 anni ad esempio, dove ti immagini di vivere? Questa domanda è fondamentale nel momento della ricerca della carriera giusta per te. Anche se, molto spesso, è un dettaglio a cui non viene posta la giusta attenzione.

Ti facciamo un esempio pratico. Se abiti in una grande città ma preferiresti vivere in mezzo al verde o, comunque, in un posto tranquillo, è bene valutare la possibilità di un trasferimento. E, magari, potresti iniziare a spulciare gli annunci di lavoro proposti in province di dimensioni più piccole. 

Caso contrario: vivi in un paesino di campagna che ti sta molto stretto e la tua ambizione è quella di vivere in una grande metropoli. In questo caso ti consigliamo di valutare annunci di lavoro per realtà più grandi. O, eventualmente, di trasferirti in qualche capitale estera. 

Quale stile di vita vorresti avere?

Qual è lo stile di vita che vorresti avere? Ti piace l’idea di guadagnare un sacco di soldi tutti i mesi da spendere in ristoranti di lusso e macchine costosissime oppure preferisci l’idea di vivere in una città a misura d’uomo dove portare i bambini a scuola a piedi tutte le mattine?

La risposta a queste domande possono venire solo da te. Da quello che vuoi per te stesso e dalla tua idea di come vivere nei prossimi anni. Non farti influenzare da film visti in tv o da quello che vorrebbero gli altri che tu facessi. Non c’è niente di peggio che vivere la tua vita cercando di soddisfare le aspettative degli altri.

Lista degli obiettivi

Definisci gli obiettivi che vorresti raggiungere. Sia a breve termine che nel lungo periodo. Cosa vorresti fare nelle prossime settimane? E l’anno prossimo? Dove ti vedi tra 5 o 10 anni? Queste domande potrebbero sembrare all’apparenza inutili, ma dicono molto di te.

E, soprattutto, le risposte che darai a questi quesiti ti permetteranno di avere una sorta di mappa mentale da seguire. Scegliere la carriera giusta, diventerà un vero e proprio gioco da ragazzi.

Un consiglio: quando decidi di preparare la lista degli obiettivi, ti consiglio di iniziare con quelli più realistici. Se, ad esempio, ti sei appena iscritto all’università, puoi prevedere tra tre o quattro anni di essere laureato (se stai seguendo una triennale). E’ molto più difficile che nelle stesse tempistiche riuscirai a conseguire una laurea, una specialistica, un master e un dottorato. Tutti insieme.

Stage e tirocini

Partiamo dal presupposto che tutti vorremmo ultimare il nostro percorso formativo e trovarci il giorno dopo assunti nell’azienda dei nostri sogni con uno stipendio a cinque zeri. Ebbene, questa è un’eventualità riservata solo a una piccolissima percentuale di persone nel pianeta. Se fai parte dei comuni mortali, come tutti noi, dovrai faticare un po’ di più per raggiungere i tuoi obiettivi.

E, proprio per questo motivo, ti consigliamo di non sottovalutare i tirocini e gli stage. Queste opportunità professionali, infatti, ti possono aprire gli occhi sulle varie sfaccettature di un impiego, aiutandoti a capire quali sono le cose che ti piacciono davvero. E poi specializzarti su quelle. Per intenderci, potresti avere come obiettivo quello di diventare una stilista ma poi, durante uno stage, ti rendi conto che trattare con i fornitori per l’acquisto di materie prime e tessuti non fa per te. 

Non solo. Attraverso gli stage e i tirocini, hai la possibilità di entrare a far parte di un’azienda che, una volta scaduto il contratto, può decidere di rinnovarlo a delle condizioni decisamente migliori. Ricorda: non tutti i mali vengono per nuocere. E, soprattutto, ogni mestiere richiede un periodo di “gavetta”.

Non farti influenzare dagli altri

Ti capiterà spesso nella vita di avere a che fare con persone che riterranno indispensabile darti consigli. Anche quando non li hai espressamente richiesti. Alle volte capita perché questi individui lo fanno per il tuo bene. In altri casi succede perché non riescono a non farsi gli affari propri.

In entrambi i casi, ti consigliamo di ascoltare i consigli degli altri con le dovute attenzioni. Non escludere a priori i consigli: non si sa mai da che parte potrebbe arrivare un ottima intuizione. Ma poi prendi le decisioni di testa tua. Gli altri sono gli altri e tu sei tu. Quello che decidi di fare della tua vita dipende solo da te.

Non seguire le orme degli altri

Ci sono situazioni in cui uno dei due genitori vorrebbe che il figlio seguisse le proprie orme in termini di carriera. Ebbene, le ambizioni che avrebbero i genitori per i figli dovrebbero rimanere ai genitori. E non essere imposte. Questo significa che, ad esempio, se tuo padre fa il medico e tu vorresti diventare un dottore va benissimo. L’importante è che sia una scelta che prendi tu. E che non lo stia facendo solo per far piacere a lui. 

I soldi non sono tutto

I soldi non sono tutto nella vita. Né tanto meno nel lavoro. Ok, magari adesso starai pensando che non è sempre facile fare questo ragionamento quando si è disoccupati e le finanze iniziano a scarseggiare. E, credimi, ti capiamo benissimo. Però quando devi scegliere la carriera giusta per te devi ricordarti anche di non mettere al primo posto della tua lista di priorità l’aspetto puramente economico. Certo, avere qualche soldino in più a fine mese fa comodo a tutti. Ma non ti servirà a nulla guadagnare di più al mese se poi passi le giornate ad essere triste, depresso o arrabbiato con tutti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, come scegliere la carriera giusta per te

Today è in caricamento