Giovedì, 13 Maggio 2021

Nuova opportunità formativa (gratuita) per disoccupati: 15 posti per diventare operatori portuali

Verranno formati per essere assunti a Vado Ligure (Savona). Il corso avrà una durata di 240 ore di cui 70 di stage. La parte teorica sarà online

Foto di repertorio

Un corso gratuito, cofinanziato dall'Unione Europea, per operatori portuali. Sono disponibili 15 posti, riservati ad allievi disoccupati. Il corso è organizzato dall'Agenzia di formazione Is.For.Coop. Al termine delle attività formative, il 60% degli iscritti sarà assunto presso l'APM Terminals, la società internazionale specializzata nella gestione di terminal portuali, che gestisce anche lo scalo di Vado Ligure.

L'operatore Polivalente Terminal: il profilo professionale

L'Operatore Polivalente terminal è una figura professionale addetta al carico, scarico, trasporto, stivaggio ed immagazzinamento di containers e merce di diverso tipo, nei terminal portuali e nei magazzini ad essi collegati. Opera in terminal marittimi moderni fortemente industrializzati, in cui la movimentazione della merce e dei containers avviene in modo programmato ed utilizzando mezzi di elevata complessità. Questa figura utilizza sistemi di radio comunicazione e per i quali è richiesto il possesso della patente C o E.

Corso operatori portuali Vado Ligure: il percorso formativo e i requisiti

Il corso avrà una durata di 240 ore, di cui 70 di stage. La parte teorica, a causa delle restrizioni in vigore per l'emergenza Covid-19 si svolgerà online. Richiederà un impegno di 3-4 ore al giorno su una piattaforma web dedicata. Lo stage si svolgerà a Savona. Al termine del periodo di formazione, i partecipanti che supereranno l'esame finale conseguiranno l'attestato di Operatore Polivalente Terminal (cod. ISTAT 7.4.4.3.0.).

Per essere ammessi al corso bisognerà superare il seguente iter selettivo, articolato in 3 fasi:

  • test psicoattitudinale;
  • colloquio individuale;
  • visita medica di idoneità alla professione.

I partecipanti dovranno essere in possesso dei seguenti requisiti obbligatori:

  • stato di disoccupazione o non occupazione;
  • aver assolto l’obbligo scolastico.

Tra i requisiti preferenziali, indicati all'interno del bando, è indicato il possesso della patente di guida C ed E per condurre automezzi destinati al sollevamento e trasferimento di container.

La domanda di iscrizione, unitamente alla scheda informativa, è scaricabile dal sito dell'agenzia di formazione www.isforcoop.it e va presentata, entro le ore 12.00, del 14 settembre.

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova opportunità formativa (gratuita) per disoccupati: 15 posti per diventare operatori portuali

Today è in caricamento