Che cos’è Garanzia Giovani, come funziona e come fare domanda 

Un servizio mirato agli under 30 che non hanno un lavoro, non studiano e non seguono alcun corso professionale: dai requisiti alla domanda, ecco tutto quello che c'è da sapere

Foto di repertorio

Se hai un’età inferiore i 30 anni, non lavori, non studi e non segui alcun corso di formazione, allora il programma Garanzia Giovani fa per te. Tanti servizi, iniziative, finanziamenti per aiutare i giovani a trovare un lavoro ed affermarsi professionalmente. Vediamo di cosa si tratta, chi può accedere e come fare domanda. 

Che cos’è il programma Garanzia Giovani

Garanzia Giovani è un programma che consente di aiutare i giovani a trovare un lavoro ed inserirsi professionalmente. Questo grazie ad una serie di iniziative, di servizi, di finanziamenti che vogliono favorire l’occupazione giovanile dei ragazzi e delle ragazze under 30, non impegnati in corsi di studio, formazione e lavoro. Il programma è stato messo a punto dall’Unione Europea nell’aprile del 2013 sotto il nome di Youth Guarantee, che tradotto in italiano sarebbe Garanzia Giovani. Tale programma europeo coinvolge diversi Paesi dell’Unione, tra cui anche l’Italia, e fa riferimento a provvedimenti legislativi con lo scopo finale di offrire interessanti opportunità lavorative, ma anche formative, ai tanti giovani disoccupati che non studiano. Ed ancora, l’UE ha stanziato fondi destinati a tutti quei Paesi con un tasso di disoccupazione giovanile superiore il 25%.  Questi devono utilizzare gli investimenti ottenuti per attività di formazione, politiche di orientamento, ma anche sostegni e aiuti per favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro. 

Garanzia Giovani in Italia

Il nostro Paese rientra in quelli coinvolti nel progetto Garanzia Giovani, in quanto ha un tasso di disoccupazione giovanile superiore al 25%. Il programma è stato avviato nel 2014 con lo scopo di dare ai giovani una valida offerta di lavoro, tramite apprendistato o tirocinio, oppure deve essere in grado di garantire un valido percorso formativo; il tutto entro 4 mesi l’inizio dello stato di disoccupazione o fine degli studi dei soggetti coinvolti. Nel nostro Paese, la prima fase di Garanzia Giovani si è conclusa nel 2016 a causa dell’esaurimento dei fondi a disposizione. Tuttavia, l’Ue ha stanziato ulteriori fondi per continuare con il programma fino al 2020. Sono stati 343 i milioni di euro arrivati in Italia, su un totale di 1,3 miliardi. Grazie a questi nuovi fondi e sostegni economici, l’Italia può migliorare le strategie messe in campo per dare ai giovani la possibilità di entrare nel mondo del lavoro in maniera efficace. 

L’accordo con ANPAL

In data 1°marzo 2018 è stato sottoscritto un protocollo d’intesa con ANPAL, il Ministero del Lavoro, Confimi Industria, il tutto per dare inizio ad una collaborazione vincente con il Governo, le Regioni e le Pubbliche Amministrazioni coinvolte nel progetto nazionale Garanzia Giovani. Per essere più precisi, questo protocollo prevede delle azioni pratiche per favorire l’alternanza scuola lavoro, programmi di responsabilità sociale d’impresa, la conoscenza e l’innovazione tecnologica-digitale, varie iniziative di comunicazione e promozione, certificazione delle competenze ottenute e tanto altro ancora. Dunque, stiamo parlando di un programma che nel corso degli anni ha sostenuto tanti giovani nel duro compito di inserimento nel mondo del lavoro che ogni giorno diventa sempre più articolato e complesso.

Chi può accedere a Garanzia Giovani?

Se sei un giovane under 30 senza lavoro e non impegnato in alcun tipo di percorso formativo, puoi accedere al programma Garanzia Giovani. Infatti, i destinatari sono proprio quelli che comunemente vengono chiamati Neet, Not in Education, Employment or Training, cioè tutti quei ragazzi che non lavorano e non studiano. Tuttavia, per poter beneficiare di tutti i servizi messi a disposizione dal programma, bisogna effettuare l’iscrizione gratuita al programma stesso. Possono farlo ragazzi e ragazze con età anagrafica compresa tra i 15 ed i 29 anni, ma anche cittadini comunitari o extra UE regolarmente soggiornanti e residenti in Italia. 

Come funziona Garanzia Giovani?

Ogni singola Regione ha il compito di attuare il piano Garanzia Giovani, coordinando e gestendo le iniziative nazionali, utilizzando le strutture locali di cui dispone, come ad esempio i vari Centri per l’Impiego oppure altri enti ben accreditati. All’interno di questi enti c’è almeno uno sportello informativo dedicato a Garanzia Giovani, che deve offrire servizi di informazione, di orientamento, di ascolto e di accoglienza. I ragazzi iscritti a Garanzia Giovani 2020 possono beneficiare gratuitamente di servizi come:

  • accoglienza: rivolgendosi agli appositi sportelli abilitati, per ottenere informazioni, effettuare la registrazione online, conoscere corsi di formazione ed offerte di lavoro, come avviare il servizio civile oppure un’impresa;
  • orientamento: attraverso un colloquio con un operatore con cui concordare un percorso del tutto personalizzato per accedere ai servizi ed entrare nel mondo del lavoro.
  • Formazione attraverso due tipologie differenti di corsi previsti dal programma: a) corsi di formazione orientati all’inserimento nel mondo del lavoro; b) corsi di formazione per il reinserimento nel sistema di istruzione, per chi ha meno di 19 anni ed è privo di qualsiasi diploma; 
  • accompagnamento al lavoro grazie al sostegno degli operatori che individuano le offerte più adatte ai giovani, aiutandoli in tutte le fasi fino all’inserimento nel mondo professionale;
  • inserimento nel lavoro con contratti di apprendistato per giovani tra i 15 ed i 29 anni, attraverso: a) apprendistato per qualifica e diploma professionale; b) apprendistato professionalizzante o Contratto di mestiere; c) apprendistato per alta formazione e ricerca;
  • tirocini della durata di 6 mesi (12 mesi per i disabili o soggetti svantaggiati), con indennità mensile di 500 euro, da svolgersi anche all’estero. Se l’azienda assume il giovane con rapporto di lavoro subordinato entro 60 giorni dalla fine del tirocinio, riceve degli incentivi di carattere economico;
  • servizio civile per gli iscritti a Garanzia Giovani. Il periodo di volontariato ha una durata di 12 mesi e prevede una retribuzione mensile. Possono prenderne parte i giovani iscritti al Programma Iniziativa Occupazione Giovani /Garanzia Giovani, i quali hanno firmato il Patto di Servizio con i Centri per l’Impiego o enti competenti; 
  • formazione a distanza con corsi online, attraverso la sezione e-learning di Cliccalavoro, portale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali;
  • mobilità professionale, andando ad incoraggiare la mobilità dei lavoratori sia in Italia che all’estero. Garanzia Giovani mette a disposizione un voucher che, per 6 mesi, copre le spese di viaggio ed alloggio, a tutti coloro che vogliono intraprendere un’esperienza all’estero;
  • bonus occupazionale per le imprese che assumono i giovani iscritti al programma Garanzia Giovani, il tutto attraverso sgravi fiscali e detrazioni. 

Sono questi i principali servizi di cui gli iscritti al programma a sostegno dell’occupazione giovanile possono liberamente beneficiare. 

Come fare domanda ed accedere al programma

Se hai i requisiti richiesti, accedere a Garanzia Giovani è molto facile. 

  • Prima di tutto devi registrarti a MyANPAL, il portale ANPAL, inserendo tutti i tuoi dati anagrafici;
  • riceverai per mail, all’indirizzo indicato in fase di registrazione un messaggio di conferma con le ture credenziali di accesso;
  • accedi a MyANPAL con le credenziali di accesso ricevute per mail ed aderisci a Garanzia Giovani 2020;
  • seleziona la Regione o Provincia autonoma di interesse. 

Fatto questo, entro 60 giorni un referente regionale di contatterà per fare un primo colloquio di orientamento, andando poi a sottoscrivere il Patto di Servizio. Entro 4 mesi dalla sottoscrizione del Patto, lo sportello di riferimento ti proporrà opportunità di lavoro o di formazione in linea con il tuo profilo. Per ulteriori informazioni puoi sempre recarti presso un Centro per l’Impiego oppure visitare il sito web dedicato a Garanzia Giovani. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tante opportunità per i giovani

Nel corso degli anni sono tanti i ragazzi che hanno aderito a programmi a sostegno dell’occupazione. Garanzia Giovani ha permesso a molti under 30 di poter trovare la loro strada e fare il proprio debutto nel mondo professionale o della formazione, in maniera assistita e controllata.  Tale programma con i relativi servizi offerti rimarrà attivo per tutto il 2020, grazie ai fondi messi a disposizione dall’Ue. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La prima giornata di Garko 'libero' è con Eva Grimaldi e Imma Battaglia (VIDEO)

  • Gabriel Garko rompe il silenzio dopo il coming out: "Camminerò con le mie gambe, ma non sui tacchi"

  • Gabriele Rossi scrive a Garko dopo il coming out. L'applauso dei vip, da Grimaldi a Monte

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 26 settembre 2020

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 29 settembre 2020: numeri e quote

  • Mascherina (di nuovo) obbligatoria all'aperto in Campania: l'ordinanza di De Luca

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento