Lavorare all'estero: i consigli su come affrontare un colloquio in inglese

Dovete affrontare un colloquio in lingua inglese? Sia dal vivo che a distanza, ecco tutti i 'segreti' per non fare brutte figure

Foto di repertorio

Hai deciso di trasferirti all’estero, ma prima hai cercato un lavoro. Ora sembra che tu abbia trovato un’offerta interessante ed il tuo curriculum è stato visionato e giudicato positivamente dai selezionatori. Adesso dovrai affrontare un colloquio in inglese: come fare? Ecco i nostri consigli che ti aiuteranno ad ottenere quel lavoro che tanto desideri.

Il colloquio a distanza

Un’eventualità che potrebbe presentarsi è quella di sostenere un colloquio a distanza, ad esempio attraverso Skype. Se hai questa possibilità, non rinunciare: potresti avere l’opportunità che aspettavi da tempo, pur senza lo stress di sostenere un colloquio dal vivo. Questo non significa però che il colloquio valga meno di uno dal vivo: preparati quindi alla stessa maniera e cerca di apparire il più sereno possibile.

Un po’ di agitazione tuttavia è normale e i selezionatori conoscono bene questo fattore. Concentrati al meglio e segui i consigli che stiamo per darti su un colloquio dal vivo. Evita invece la tentazione di tenere sotto mano appunti o frasi da leggere e non distogliere lo sguardo dallo schermo e dal tuo interlocutore.

Cura inoltre l’ambiente che ti circonda e il tuo aspetto fisico: anche se si tratta di un colloquio a distanza, stiamo pur sempre parlando di un incontro per il tuo futuri lavoro! 

Il colloquio dal vivo

Un colloquio dal vivo in inglese non è molto diverso da uno in italiano, anche se l’ostacolo linguistico potrebbe rappresentare il fattore più rischioso, soprattutto se non sei madrelingua. Tieni a bada l’ansia e tieni presente che il tuo interlocutore sa che l’inglese non è la tua lingua principale. 

Il primo consiglio che vogliamo darti è quello di essere sincero e di non mentire sul tuo livello linguistico; non cadere neanche nell’errore opposto, cioè in quello di sottostimare la tua conoscenza della lingua, né in fase di colloquio né tantomeno nella scrittura del curriculum vitae.

La lingua del tuo lavoro

Fondamentale per il successo di un colloquio è che tu conosca i termini legati alla tua professione. Dovresti già conoscerli, ma puoi comunque ripassarli preparandoti qualche giorno prima. Prova a presentare te e la tua esperienza in inglese, parlando ad alta voce davanti ad uno specchio o a un’altra persona, se ne hai la possibilità. 

Se hai dei dubbi su qualche termine tecnico, risolvilo prima. Molto utile da questo punta di vista è la lettura di siti specializzati nel tuo settore o di gruppi sui social media. Da questo punto di vista LinkedIn o altri social possono darti una grossa mano. 

Presentati e parla di te

Molti colloqui, per rompere il ghiaccio e mettere a proprio agio l’intervistato, iniziano con domande generiche, che potrebbero riguardare la tua vita privata, la tua esperienza, il tempo libero o magari la decisione di trasferirti all’estero. Preparati prima, provando a scrivere qualcosa in merito e a leggerlo poi, ma senza imparare a memoria nulla. Soprattutto se sei una persona che tende ad agitarsi, la memoria potrebbe fare brutti scherzi.

Meglio invece allenarsi un po’ e prendere confidenza con al propria voce che parla di te in una lingua diversa da quella abituale. 

Con chi stai parlando?

Prima del colloquio, leggi con attenzione la comunicazione aziendale, a partire dal sito web. In questo modo avrai la possibilità di ripassare un po’ di termini del tuo settore e potrai inoltre capire di più le tematiche che sono più vicine all’azienda per la quale vorresti lavorare. Conoscere la mission aziendale ti aiuterà anche a riconoscere l’importanza di eventuali domande e tematiche trattate dagli intervistatori, e rispondere quindi adeguatamente.

Rileggi anche con attenzione l’offerta di lavoro alla quale hai riposto, e focalizza la presentazione della tua esperienza sulle capacità che possiedi, tralasciando le eventuali competenze richieste di cui potresti non essere in possesso. Porta il discorso, per quanto possibile, verso gli aspetti sui quali ti senti più sicuro. 

E se non capisco una domanda?

In un colloquio in inglese (ma il discorso vale per qualsiasi altra lingua), potrebbe accadere di non comprendere bene una delle domande dell’interlocutore. Non ti preoccupare: sfodera il tuo sorriso più sincero e chiedi cortesemente di ripetere la domanda. Non tentare invece di rispondere se non sei certo di aver capito: rischieresti di fare una pessima figura! Meglio riconoscere i propri limiti.

Un colloquio in inglese, ma in Italia

Affrontare un colloquio in inglese non significa però sempre un trasferimento in un paese straniero. Alcuni ruoli richiedono al conoscenza della lingua inglese e che il lavoro venga svolto in questa lingua. Di conseguenza, potresti trovarti ad affrontare un colloquio di lavoro in inglese, pur trovandoti in una sede italiana e con intervistatori che parlano la tua stessa lingua.

Se ti è stato detto che il colloquio si svolgerà in inglese, adotta questa lingua come se fosse la tua a partire dal saluto e dalla presentazione. Se non riesci a spiegare un concetto o a capire una domanda, non cadere nella tentazione di utilizzare l’italiano, magari per chiedere chiarimenti o per il tanto temuto “ehm, come si dice?”. 

Prenditi un attimo di tempo e prova a spiegare il concetto con parole diverse: anche da questi piccoli aspetti il selezionatore può valutare le tue competenze non solo linguistiche, ma più generali e trasversali (le cosiddette soft skill). In questo caso riuscire ad esprimere un concetto pur senza trovare una parola corretta è la dimostrazione della capacità di risoluzione dei problemi e di apertura mentale, nonostante una piccola difficoltà linguistica.

Domande e risposte in inglese: alcuni esempi

Abbiamo raccolto alcuni esempi di domande e di risposte che potresti incontrare in un colloquio di lavoro. Ovviamente non è detto che ti saranno poste tutte in quest’ordine. Ad ogni modo provare a rispondere a queste domande è un ottimo allenamento per la riuscita del tuo colloquio.

“Tell me about yourself”: presentati, raccontando soprattutto le tue esperienze lavorative, competenze e la tua formazione. Ad esempio potresti dire che “I have a financial master degree and since I started my studies, my dream sector to work for is trading online”.

“Tell me about strenghts/weaknesses”: parla dei tuoi punti di forza o dei tuoi punti deboli, facendo sempre attenzione a non esagerare apparendo presuntuoso o mostrando scarsa fiducia in te stesso. Un esempio di risposta corretta potrebbe essere: “I always try to have a problem solving approach”.

Potrebbero non mancare anche le domande meno facili, ad esempio sul motivo che ti sta portando a lasciare la tua attuale occupazione; “Why are you leaving your job?”. Anche in questo caso cerca di essere sincero, ma senza parlare negativamente del precedente datore di lavoro. Sposta piuttosto l’attenzione su di te, ad esempio affermando che “I preferred to quit and look around for a role more suitable for my objectives”.

Non ci rimane che augurarti: good luck!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva il caldo, quello vero: allerta in 10 città ma il weekend subirà un'irruzione atlantica

  • Angelica Donati, figlia di Milly Carlucci, ottiene una carica istituzionale da record

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 1 agosto 2020

  • Giro d'Italia 2020, tutte le tappe: altimetria, calendario e percorso

  • Elezioni regionali 2020: tutti gli ultimi sondaggi e le ultime notizie

  • Uomini e Donne, l'ex tronista Ludovica Valli: "Sto male, analisi costanti ma mi fido dei medici"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento