Venerdì, 4 Dicembre 2020
Italia

Seggiolini salva-bebè, dal 27 ottobre in vigore la legge: multe per i trasgressori

Il dispositivo di allarme sarà contenuto nel trasportino obbligatorio per tutti i bambini di età inferiore a quattro anni: tutti i dettagli della legge pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale

Dal 27 ottobre entra in vigore la legge sui "seggiolini salva-bebè" che prevede multe fino a 323 euro per i trasgressori. Ma vediamo nel dettaglio che cosa cambia con la legge 117/2018 pubblicata in gazzetta ufficiale.

L'obbligo di installare i nuovi dispositivi che prevengono l'abbandono di bambini in auto è contenuto nella cosiddetta legge Meloni che modifica l'articolo 172 del Codice della Strada.

Il dispositivo di allarme sarà contenuto nel trasportino obbligatorio per tutti i bambini di età inferiore a quattro anni. Sarà il Ministero dei trasporti guidato dal ministro Toninelli ad emanare - entro 60 giorni dall'entrata in vigore della legge - le specifiche tecnico-costruttive e funzionali dei seggiolini salvavita.

Seggiolini salva-bebè, la Camera approva la "legge Meloni" 

Agevolazioni fiscali per l'acquisto dei dispositivi dovrebbero essere previsti nella prossima legge di bilancio attualmente in fase di scrittura da parte del Governo. 

Attenzione però: coloro che non rispetteranno la legge possono incorrere in una multa. La normativa infatti estende le sanzioni già previste dal Codice della Strada per il mancato uso delle cinture di sicurezza e di sistemi di ritenuta dei bambini: i trasgressori andranno incontro a una sanzione amministrativa pecuniaria da 81 a 323 euro e, in caso di recidiva, nella sospensione della patente.

Il dispositivo di legge si applica a tutti i veicoli immatricolati in Italia, o immatricolati all'estero e condotti da residenti in Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seggiolini salva-bebè, dal 27 ottobre in vigore la legge: multe per i trasgressori

Today è in caricamento