Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Libretti al portatore, manca poco: multe salate per chi non li estingue 

Ancora una settimana di tempo per estinguere i libretti al portatore. Chi dovesse farlo in ritardo rischia sanzioni fino a 500 euro: ecco tutto quello che c'è da sapere

Foto di repertorio

Siete titolari di un libretto al portatore? Allora avete ancora una settimana per estinguerlo, prima di incorrere in multe molto salate. Come ricorda l'Abi in una nota ufficiale, lunedì 31 dicembre 2018 scade il termine previsto dalla normativa antiriciclaggio per estinguere i libretti al portatore, ovvero i libretti non nominativi e quindi non riconducibili ad alcun soggetto specifico ancora esistenti. Restano dunque solo pochi giorni a disposizione di tutti coloro che hanno questo tipo di libretti e devono effettuarne l'estinzione nei termini previsti dalla legge.

Come estinguere un libretto al portatore

Coloro che hanno un libretto al portatore devono recarsi presso gli sportelli della banca o di Poste italiane e scegliere una delle tre seguenti modalità di estinzione: convertire il libretto al portatore in uno di risparmio nominativo; trasferire l'importo complessivo del saldo del libretto su un conto corrente o su altro strumento di risparmio nominativo; chiedere la liquidazione in contanti del saldo del libretto.

Libretti al portatore: occhio alle sanzioni

Per tutti i ritardatari, ossia per tutti i portatori di libretto che si dovessero presentare allo sportello dopo il termine del 31 dicembre, le banche e le Poste italiane saranno obbligate a inoltrare una comunicazione al Ministero dell'Economia e delle Finanze che potrà applicare ai portatori 'fuori tempo massimo' una sanzione pecuniaria da 250 a 500 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libretti al portatore, manca poco: multe salate per chi non li estingue 

Today è in caricamento