rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia Italia

Libretti al portatore, occhio alla scadenza

I libretti non nominativi e quindi non riconducibili ad alcun soggetto specifico - ai sensi delle normative anti riciclaggio - dovranno essere estinti entro il 31 dicembre 2018

Il prossimo 31 dicembre scade il termine previsto dalla normativa antiriciclaggio per estinguere i libretti al portatore ancora esistenti. Lo ricorda l'Abi nell'invitare "tutti coloro che detengono questi libretti a recarsi in banca per effettuare la loro estinzione entro il termine sopra indicato".

Ai sensi della normativa in vigore - spiega l'associazione delle banche italiane - qualora il portatore del libretto si presentasse in banca successivamente al 31 dicembre 2018, la banca sarà obbligata a inoltrare una comunicazione al ministero dell'Economia e delle Finanze che potrà applicare una sanzione pecuniaria da 250 a 500 euro.

Addio libretti al portatore, cosa fare se ne possiedi uno 

I libretti al portatore sono libretti non nominativi e quindi non riconducibili ad alcun soggetto specifico. Dal 4 luglio 2017 ai sensi della direttiva europea antiriciclaggio, banche e Poste italiane devono emettere esclusivamente libretti di deposito nominativi. Dalla stessa data i libretti bancari o postali al portatore non possono più essere trasferiti da un portatore ad un altro.

Come spiega il Ministero dell'Economia entro il 31 dicembre 2018 il portatore deve presentarsi agli sportelli della banca o di Poste italiane S.p.A. che hanno emesso il libretto e scegliere una delle tre seguenti modalità di estinzione:

  • convertire il libretto al portatore in uno di risparmio nominativo;
  • trasferire l’importo complessivo del saldo del libretto su un conto corrente o su altro strumento di risparmio nominativo;
  • chiedere la liquidazione in contanti del saldo del libretto.

Dopo questa data i libretti al portatore saranno inutilizzabili. Banche e Poste italiane non potranno dar seguito a richieste di movimentazioni sui predetti libretti e, fermo restando l’obbligo di liquidazione del saldo del libretto a favore del portatore, saranno obbligate a effettuare una comunicazione al ministero dell’Economia e delle finanze, che applicherà al portatore “fuori tempo massimo” una sanzione amministrativa.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Libretti al portatore, occhio alla scadenza

Today è in caricamento