Giovedì, 21 Ottobre 2021
Economia Italia

Manovra 2018, nel testo la norma salva Statali: più ampia la platea per il "bonus 80 euro"

La legge di Bilancio 2018 approdata in Senato: nel testo sgravi strutturali per l'assunzione dei giovani, misure per le famiglie e il rinnovo l'ecobonus. L'aumento Iva viene rimandato e rimodulato a partire dal 2019. E il testo apre a nuove tasse dal 2019

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella ha firmato l'autorizzazione per la presentazione alle Camere del disegno di legge di bilancio 2018: il testo contiene 120 articoli ed è ora all'esame di Palazzo Madama

Il testo della Manovra così come licenziata dal governo reca, tra le misure principali, il blocco dell'aumento dell'Iva per il 2018, gli sgravi contributivi per le assunzioni dei giovani con contratti a tutele crescenti, le risorse per gli aumenti nel rinnovo dei contratti degli Statali, un pacchetto di interventi per il Sud e nuovi stanziamenti al Fondo per la lotta alla povertà con il rifinanziamento del reddito di inclusione e la proroga di un anno del bonus energia.

Nella manovra 2018 sgravi e assunzioni: tutte le norme contenute nella legge di bilancio 

Bonus 80 euro, salvi gli Statali

Si amplia la platea dei beneficiari del bonus Irpef da 80 euro. Nel testo il tetto di reddito sale da 24.000 a 24.600 euro e da 26.000 a 26.600 euro. Per gli statali che superano la soglia dei 26mila euro di reddito, sarà così garantita la sterilizzazione degli 80 euro dall'effetto degli aumenti del rinnovo contrattuale di 85 euro mensili.

Sgravi per l'assunzione di under 30

Gli sgravi per chi assume giovani con contratti stabili, per il solo 2018, riguarderà anche chi non ha ancora compiuto 35 anni. Nel testo finale della Manovra si prevede uno sgravio del 50% dei contributi con tetto a 3mila euro per 3 anni, che scendono a 1 solo anno in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un contratto di apprendistato. Il bonus è "portabile" senza limiti di età e sale al 100% per l'assunzione dall'alternanza scuola lavoro.

Sgravi contributivi 100% per imprenditori agricoli

Sgravi contributivi al 100% per tre anni per imprenditori agricoli e coltivatori diretti under 40 che si iscriveranno alla previdenza agricola nel 2018. L'esonero è riconosciuto per un massimo di 12 mesi con un tetto del 66% e per un periodo massimo di altri 12 mesi con un tetto del 50%.

Manovra 2018, è raffica di assunzioni negli Statali

Sicurezza stradale, 100 assunzioni in 3 anni

Secondo quanto previsto dal disegno di legge il ministero dei Trasporti è autorizzato a bandire concorsi pubblici per complessive 100 assunzioni nel triennio 2018-2020, per interventi urgenti in materia di sicurezza stradale quali, ad esempio, controlli su veicoli e sulle attività di autotrasporto.

Manovra 2018, le misure per le famiglie

Nel testo della Manovra si prevede anche un fondo ad hoc per le politiche per la famiglia con 100 milioni di euro l'anno, ma anche la possibilità di detrarre 250 euro per le spese d'abbonamento per trasporti pubblici locali, regionali e interregionali.

Sconti abbonamenti bus e rimborsi per dipendenti

Tra le novità è prevista l'agevolazione per gli accordi di rimborso degli abbonamenti da parte dei datori di lavoro per i dipendenti e i loro familiari, che non entrano a far parte del reddito tassato.

Cedolare secca, prorogata per due anni

La cedolare secca al 10% per gli affitti a canone concordato non sarà strutturale come prevista nelle prime bozze, ma è stata prorogata per il biennio 2018-2019. Dal disegno di legge restano fuori uffici e negozi.

Per la casa arrivano le norme per le ristrutturazioni, ecobonus e il "Bonus verde".

Tagli al fondo di riduzione della pressione fiscale

Il testo definitivo della manovra prevede una riduzione al fondo di riduzione della pressione fiscale quantificato in circa 756 milioni di euro nel biennio 2018-2019 e di altri 507,8 milioni nel 2020. Dal 2021 previsto un ulteriore taglio di 376,5 milioni.

Aumento dell’Iva dal 2019

Un anno di tregua poi l'Iva tornerà a salire dal 2019. Prorogato anche per il 2018 il blocco dell’aumento delle aliquote e delle addizionali regionali e comunali.

  • Iva al 10%: +1,5% nel 2019 e +1,5% nel 2020,
  • Iva al 22%: +2,2% nel 2019, +0,7% nel 2020 e +0,1% nel 2021.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manovra 2018, nel testo la norma salva Statali: più ampia la platea per il "bonus 80 euro"

Today è in caricamento