Lunedì, 26 Luglio 2021
Economia Italia

Dallo Stato 5 milioni di "bonus" fino a 21 anni per i giovani "senza famiglia"

La Manovra 2018 finanzierà un progetto sperimentale: via libera all'emendamento Partito Democratico che prevede un finanziamento ad "hoc" per il sostegno ai giovani che al compimento della maggiore età vivano fuori dalla famiglia di origine sulla base di un provvedimento giudiziario

Via libera della commissione Bilancio del Senato a un emendamento del Pd alla legge di bilancio 2018 per il sostegno ai giovani fuori dalla famiglia. La proposta di modifica prevede "il finanziamento di un progetto, in via sperimentale, di circa 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2018, 2019 e 2020, per interventi finalizzati a completare il percorso di crescita verso l'autonomia garantendo la continuità dell'assistenza nei confronti degli interessati, sino al compimento del 21 anno di età".

"L'approvazione dell'emendamento in favore di ragazzi che al compimento della maggiore età vivano fuori dalla famiglia di origine sulla base di un provvedimento giudiziario è motivo di grande soddisfazione", ha detto la senatrice Donella Mattesini, capogruppo Pd in commissione bicamerale Infanzia e adolescenza e prima firmataria dell'emendamento, sottoscritto anche dai senatori Amati, Albano, Collina, Fasiolo, Elena Ferrara, Padua, Parente e Anitori.

"Il finanziamento del progetto consentirà ad ognuno di mettere a frutto il percorso di vita degli anni trascorsi in comunità, e di organizzare la propria vita, formativa, abitativa, lavorativa, relazionale, raggiungendo la piena autonomia personale, guardando al futuro con concreta speranza e prevenendo quindi ricadute in condizioni di povertà, solitudine ed esclusione sociale, come talvolta è capitato a chi è stato allontanato dalla famiglia di origine o di chi non ha mai avuto una famiglia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dallo Stato 5 milioni di "bonus" fino a 21 anni per i giovani "senza famiglia"

Today è in caricamento