Manovra, l'Ue boccia l'Italia. Conte: "Nessun piano B"

La commissione europea ha dato all'Italia tre settimane per fornire un nuovo Documento Programmatico di Bilancio: sotto accusa la riforma delle pensioni e il reddito di cittadinanza finanziate in deficit nel disegno di legge di bilancio 2019

L'Europa ha bocciato come previsto la manovra finanziaria dell'Italia per l'anno 2019: sotto accusa la riforma delle pensioni e il reddito di cittadinanza finanziate in deficit, ovvero aumentando il debito pubblico chiedendo soldi al mercato.

La Commissione Europea ha dato al Governo tre settimane di tempo per fornire chiarimenti sul disegno di legge di bilancio 2019. formalizzando la richiesta di ripresentare il progetto di Bilancio sul 2019, alla luce del fatto che quello attuale "non rispetta né le raccomandazioni del Consiglio europeo, né gli stessi impegni presi dall'Italia".

"Il governo italiano invii il piano il prima possibile non sfrutti le tre settimane nella loro totalità" spiega il commissario per gli affari economici Pierre Moscovici in conferenza stampa.

"Il Governo non ha risposto a nessuno dei tre rilievi della lettera di Bruxelles su deficit, debito e prospettive di crescita, non si tratta di sfumature borderline, ma di una deviazione chiara, netta, riconosciuta e per qualcuno anche rivendicata".

Per il commissario Dombrovskis la manovra italiana va "apertamente e consapevolmente contro gli impegni, e costringe la commissione Ue a rivedere la procedura di infrazione per debito eccessivo".

Manovra, bocciatura Ue senza precedenti

Il collegio dei commissari ha deciso di procedere a questo passo che non ha precedenti nelle procedure previste dal Patto di stabilità e di crescita, ma al tempo stesso l'Ue mantiene il proposito di portare avanti un "dialogo costruttivo con l'Italia".

La decisione del governo dell'Unione Europea era attesa dopo lo scambio di lettere tra l'esecutivo europeo rappresentato dai commissari Dombrovskis e Moscovici, e il Tesoro italiano. L'Ue aveva chiesto di rivedere i contenuti del progetto di bilancio, in considerazione che la previsione di un deficit/Pil al 2,4% nel 2019 criticando anche una previsione di crescita dell'economia sulla quale lo stesso ufficio parlamentare di bilancio aveva espresso dubbi.

I tre gravi rilievi nella lettera di Moscovici 

lettera ue-2

La Commissione Europea chiede in poche parole un nuovo Documento Programmatico di Bilancio. Sotto accusa la "deviazione significativa" dalla traiettoria concordata nella precedente legislatura sui conti pubblici, un cambio di rotta "non ammissibile" per un Paese come il nostro gravato da un debito pubblico che pesa per oltre il 130% del Pil.

Senza la Fornero ci sarebbe la Troika: perché la riforma delle pensioni è così importante

Conte: "Manovra indispensabile per riportare l'Italia alla crescita"

"Non c'è un piano B" spiega il presidente del consiglio Giuseppe Conte, parlando della manovra in un'intervista rilasciata al quotidiano economico londinese Bloomberg ricordando come nel disegno di legge di bilancio vi sia un tetto al deficit.

"Siamo pronti ad operare una nuova spending review se necessario" assicura il premier Giuseppe Conte ai microfoni di Bloomberg tv.

"La sostanza della manovra non cambia, per me sarebbe difficile, non potrei accettarlo"

Nessuna nuova bozza del Documento programmatico di bilancio verrà inviata dal governo italiano a Bruxelles, nonostante la Commissione Ue abbia respinto il Dpb italiano e ne abbia chiesto uno nuovo, da inviare entro tre settimane a Bruxelles. Secondo quanto assicurano autorevoli fonti di governo M5S all'agenzia Adnkronos sarebbe questa la convinzione dei 5 Stelle: "Siamo sulla strada giusta e non arretriamo di un centimetro"

Matteo Salvini, vicepremier e ministro dell'interno, intervenendo da Bucarest ha spiegato: "Risponderemo cortesemente a tutte le lettere e sono disponibile anche domani a incontrare il presidente della commissione europea per spiegargli come l'Italia crescerà con questa manovra".

"Nessuno toglierà un euro da questa manovra e dalle tasche degli italiani"

Cosa succede se l'Italia va allo scontro con l'Europa?

Risale lo spread tra Btp e Bund - l'indice tra i titoli di stato decennali italiani e tedeschi - dopo che la Commissione europea ha di fatto bocciato la manovra italiana e richiesto all'Italia di presentare un nuovo documento programmatico di bilancio. Il differenziale tra i Titoli di Stato risale a 317 punti base con un rendimento del 3,53%.

Spread oggi, il divario tra Btp e Bund in tempo reale

Che cosa succede su mercati | Le ultime notizie dalla Borsa di Milano

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Non c’erano dubbi. Hanno paura che il governo italiano finalmente sta alzando la testa

  • ... possiamo scrivere noi, all'ue? Tutti insieme, potremmo anche riempirgli un bel pacco! ;-)

  • UUUUUUUUUUUEEEEEEEEEEE, adesso basta avete rotto le scatole!!!

  • ..la UE boccia l'Italia: e STICAZ-ZI??

Notizie di oggi

  • Elezioni europee 2019

    Elezioni con il rebus affluenza: chi brinda (e chi piange) se si alza l'astensione

  • Politica

    La lettera di De Vito dal carcere: "Il M5s ha perso i suoi valori fondanti"

  • Economia

    Il prezzo della benzina ha sfondato i 2 euro al litro

  • Economia

    Decreto crescita, dal "mini condono di bollo e multe" agli sgravi fiscali: cosa c'è e cosa manca

I più letti della settimana

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi sabato 20 aprile 2019

  • Muore soffocato durante il pranzo di Pasqua

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi giovedì 18 aprile 2019

  • Elezioni europee 2019, la guida al voto: tutto quello che c'è da sapere

  • Estrazioni Lotto, SuperEnalotto e 10eLotto: i numeri vincenti di oggi martedì 23 aprile 2019

  • SuperEnalotto Pasqua 100x100: l'elenco completo delle ricevitorie vincenti

Torna su
Today è in caricamento