Manovra, quali sono le misure “imprescindibili” (secondo Di Maio)

Il leader dei 5 stelle ha indicato le tre misure che devono (per forza) trovare spazio nella legge di Bilancio: ''O si fanno o non esiste la manovra"

Luigi Di Maio

La manovra da 30 miliardi dovrebbe essere già bella e pronta, eppure negli ultimi giorni sono state diverse le polemiche sulla legge di Bilancio e sui suoi contenuti. Da Renzi, che vuole smantellare Quota 100, a Boccia, che dice “no” a sugar tax e tassa sulla plastica, la finanziaria è stata al centro del dibattito politico anche per il fatto che metà delle coperture sia in deficit

In questo scenario di incertezza Luigi Di Maio, leader del Movimento 5 Stelle e ministro degli Esteri, ha voluto mettere i suoi paletti, indicando quelle che sono le tre proposte che devono essere assolutamente contenute nella legge di Bilancio:"Domani si riunisce vertice governo che deve servire a mettere nella legge di bilancio tre nostre proposte che per noi sono imprescindibili: o si fanno o non esiste la manovra". 

Di Maio, ha parlato da Matera, a margine dell'evento '1 year to go', anteprima del Padiglione Italia all'Expo 2020 di Dubai: "La prima proposta  è il carcere ai grandi evasori e la confisca per sproporzione. Significa che chi evade più di 100mila euro l'anno deve essere punito con il carcere e bisogna confiscargli più di quanto ha evaso. Secondo punto: bene alle multe ai commercianti che non uscano il pos ma se abbattiamo i costi di pos e carte di credito altrimenti introduciamo una nuova tassa, non una multa" "Terzo punto - sottolinea ancor Di Maio - le giovani partite Iva devono continuare a pagare solo il 15% delle tasse".

Manovra, Di Maio smorza le polemiche

Sulle polemiche dei giorni scorsi per la manovra, Di Maio osserva: ''Questi toni di queste ore mi meravigliano. Ci addolorano come Movimento 5 Stelle ma non è un tema del Movimento 5 Stelle. I toni 'o si fa così o si va a casa' fanno male al Paese, al governo. In politica si ascolta, si prendono in considerazione le proposte della prima forza politica che è il Movimento 5 Stelle. Se va a casa il Movimento 5 Stelle è difficile che ci sia un governo, anzi quasi impossibile''.

E ancora sulla manovra "nessun ultimatum - sottolinea Di Maio - io credo solo che bisogna fare in che in questo governo ci sia meno nervosismo e mettere al centro delle persone e non le proprie opinioni".

"L'obiettivo adesso per noi è aiutare gli imprenditori, le partite Iva, i commercianti e fare una vera lotta all'evasione - scandisce il leader grillino -. Ai piccoli come ai grandi, solo che in Italia per anni si sono utilizzati strumenti per perseguire i piccoli evasori e non hanno raggiunto l'obiettivo, si sono totalmente ignorati gli strumenti per i grandi per esempio il carcere ai grandi evasori e la confisca per proporzione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni, c'è una buona notizia sull'età di vecchiaia

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di sabato 9 novembre 2019

  • Estrazioni Lotto oggi e numeri SuperEnalotto di martedì 12 novembre 2019

  • Nuovo maxi concorso: oltre 300 posti a tempo indeterminato, si cercano laureati e diplomati

  • Tasse, chi rischia di pagare di più con la nuova Imu

  • Concorsi pubblici: in arrivo 450mila assunzioni (anche per diplomati)

Torna su
Today è in caricamento