Sabato, 25 Settembre 2021
ECONOMIA

La mappa del benessere in Italia: dove si vive meglio, regione per regione

Uno studio elaborato da Lavoce.info mostra le diverse dimensioni del benessere nelle regioni italiane, che dal 2004 seguono in maniera quasi fedele, l'andamento del Pil

Il divario di benessere tra le varie regioni d'Italia è simile a quello del Pil. Lo spiegano gli economisti de Lavoce.info che, partendo dai dati forniti da Istat e Cnel nel  “Rapporto sul benessere equo e sostenibile” hanno elaborato uno studio che mostra come cambi il benessere nel nostro Paese.

LO STUDIO - Inizialmente sono stati calcolati dieci dimensioni di benessere: cultura e tempo libero, istruzione, lavoro, ambiente, servizi pubblici essenziali, salute, condizioni materiali di vita, sicurezza personale, ricerca e innovazione e relazioni sociali. Con questi è stato costruito un "indicatore di benessere" per ogni regione.

benessere italia-2


La Regione che soffre di più per carenza di benessere complessivo è la Campania, che si posiziona all’ultimo posto della graduatoria, mentre la migliore performance è osservata per tutto il periodo in Valle d’Aosta.

Nell'arco temporale preso in considerazione (2004-2010) non ci sarebbero state sostanziali variazioni:

I risultati evidenziano una forte correlazione lineare positiva tra il Pil pro-capite e l’indice di benessere complessivo delle Regioni.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La mappa del benessere in Italia: dove si vive meglio, regione per regione

Today è in caricamento