rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Economia Italia

Il Qatar continua lo shopping in Italia e si compra anche Meridiana

Qatar Airways ha completato l'acquisizione del 49% di AQA Holding, nuovo azionista di controllo di Meridiana. Ad Alisarda, prima unico azionista, resta il 51%. Lo conferma in una nota la compagnia aerea con base a Olbia

Meridiana e Qatar Airways hanno siglato un accordo che completa l'acquisizione da parte della compagnia aerea di Doha del 49% di AQA Holding, il nuovo azionista di controllo di Meridiana fly.

Dopo il closing ufficializzato oggi l'assemblea degli azionisti di AQA Holding e di Meridiana ha nominato i componenti del nuovo consiglio di amministrazione: il presidente di Alisarda Marco Rigotti è stato nominato presidente di AQA Holding e manterrà le deleghe esecutive della società in attesa della nomina dell'amministratore delegato. Francesco Violante è il nuovo presidente di Meridiana. Sono stati nominati membri del cda di AQA Holding Sultan Ali Allana, Corinne Fournot, Daniel Ho e Giles Agutter, e, per Meridiana, Corinne Fournot, Daniel Ho e Giles Agutter.

La partnership con Meridiana dovrebbe rafforzare i legami della compagnia di bandiera del Qatar con l'Italia. 

Dietro l'acquisizione anche il difficile equilibrismo geopolitico dell'Italia e dell'Europa dopo che l'emirato arabo è stato isolato dal 5 giugno dalle potenze sunnite guidata da Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto. Appena il 17 settembre scorso l'emirato aveva siglato un'intesa per acquistare 24 caccia-bombardieri Eurofighter dalla Gran Bretagna, parte del consorzio che produce il jet di cui fa parte anche l'italiana Leonardo-Finmeccanica

"Siamo lieti di aver completato questa importante partnership, che supporterà la crescita di competitività di Meridiana nel mercato europeo", ha dichiarato il chief executive di Qatar Airways Group, Akbar Al Baker. "Siamo impazienti di lavorare insieme per rafforzare la posizione della compagnia, per offrire ulteriori connessioni con l'Italia, l'Europa, gli Stati Uniti e altre ancora".

Da Valentino agli hotel: gli investimenti del Qatar in Italia

Dall'immobiliare al turismo, dall'alimentare fino alla moda e al lusso: gli investimenti dell'emirato arabo in Italia coprono un ampio spettro di settori. Solo per restare in Sardegna, i qatarioti nel 2012 hanno acquistato per 650 milioni il controllo della Smeralda Holding, con i suoi quattro hotel di lusso. Tra gli altri acquisti eccellenti, anche il Valentino Fashion Group (700 milioni sborsati dalla finanziaria Mayhoola for Investment nel 2012) e il marchio di abbigliamento maschile Pal Zileri (2014).

E' invece del 2013 l'acquisizione per 150 milioni del Four Seasons di Firenze, seconda 'tappa' nella stagione dei grandi alberghi, inaugurata con l'Hotel Gallia a Milano, acquistato dal Katara Hospitality nel 2011 e radicalmente ristrutturato, per diventare tra i piu' lussuosi con suite fino a 20mila euro a notte. Nel 2015 infine è stata la volta del St. Regis Grand di Roma.

Doha, con la Qatar Holding, è dietro anche al progetto Porta Nuova di Milano, iniziato nel 2013 con l'acquisizione di un 40% e ultimato l'anno scorso con il restante 60%. In questo modo, hanno conquistato l'intero quartiere al centro di Milano, tra i più  innovativi con il grattacielo più alto d'Italia, quello dell'Unicredit, e il Bosco verticale progettato da Stefano Boeri.

Non manca l'interesse per il settore alimentare dove il Qatar è entrato nel 2014 tramite la joint venture con il Fondo strategico italiano, IQ Made in Italy investment company, con un investimento di 165 milioni nel capitale di Inalca (28,4%), società del gruppo Cremonini attiva nella produzione di carne bovina e distribuzione alimentare all'estero. 

Delrio: "Nuovo prospettive per la Sardegna e l'Italia"

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, saluta positivamente l'accordo siglato oggi tra Meridiana e Qatar Airways: "Siamo molto felici che si sia concluso positivamente con il closing di oggi il piano Meridiana-Qatar Airways, che significa nuove prospettive di sviluppo non solo per la Sardegna ma per la mobilità aerea italiana, grazie agli investimenti che arriveranno. Oggi si restituisce sicurezza ai lavoratori e possibilita' di nuova occupazione. Davvero una bella giornata per il nostro Paese".

Alfano: "Impulso per partenariato economico"

Il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Angelino Alfano, saluta il successo dell'operazione. "Durante i miei recenti colloqui con le autorità del Qatar ho dato impulso al partenariato economico tra i due Paesi in settori strategici, con importanti investimenti nei due sensi e l'ulteriore sviluppo della collaborazione tecnologica".

"L'acquisizione del 49% di Meridiana da parte di Qatar Airways rappresenta una svolta per il futuro della compagnia e del trasporto aereo italiano, che contribuira' ulteriormente alla valorizzazione del patrimonio turistico nazionale, in particolare nel Meridione. L'operazione si inserisce nell'ambito dell'intensificazione della partnership economica fra Italia e Qatar, che ha visto crescenti investimenti da parte qatarina in Italia e una forte presenza industriale italiana in Qatar, culminata con l'acquisizione di un'importante commessa nel settore della difesa e la realizzazione di opere infrastrutturali strategiche, tra cui una linea della metropolitana di Doha e uno dei principali stadi per i Campionati Mondiali di calcio Fifa 2022".

Dietro l'acquisizione anche il difficile equilibrismo geopolitico dell'Italia e dell'Europa dopo che l'emirato arabo è stato isolato dal 5 giugno dalle potenze sunnite guidata da Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti, Bahrein ed Egitto.

Appena il 17 settembre scorso l'emirato aveva siglato un'intesa per acquistare 24 caccia-bombardieri Eurofighter dalla Gran Bretagna, parte del consorzio che produce il jet di cui fa parte anche l'italiana Leonardo-Finmeccanica. Inoltre il Qatar che prosegue nella sua corsa al riarmo a giugno aveva firmato un'intesa per l'acquisto di caccia-bombardieri Usa F-15 per 12 miliardi di dollari.

il Qatar ospita la pià grande base aerea - Al Udeid - Usa nel Golfo Persico con 100 aerei, inclusi i grandi bombardieri strategici B-1 e 11.000 tra avieri, soldati e marine e sempre qui sono schierati anche aerei da guerra della Royal Air Force britannica.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Qatar continua lo shopping in Italia e si compra anche Meridiana

Today è in caricamento